The Awakening”, si legge nella presentazione “è il risveglio immaginario di fossili viventi creati da Alberto Di Fabio. Piccole opere, eteree e concrete, che si ritrovano in un mondo a cui appartenevano in forme invisibili. Un mondo cambiato, abitato da un’umanità che ha perso il ricordo di una natura pura e incontaminata quale era la condizione originaria della nostra specie”.
All’interno del suo studio, Alberto Di Fabio (Avezzano, 1966) presenta un filmato intenso e poetico che vede protagoniste le sue opere, inserite però in un viaggio onirico e magico. La proiezione del corto (regia di Marco Waldis su soggetto di Mattia Andres Lombardo), è accompagnata dall’esposizione delle sculture presenti nel video, che dialogano a loro volta con lo studio e le altre opere dell’artista.
In questi assemblaggi materici l’artista non toglie nulla; preferisce montare e combinare ciò che trova nella natura, perché, se ci riflettiamo attentamente, la natura non crea togliendo, ma trasformando la materia”, scrive il critico Sabino Maria Frassà, “quello di Di Fabio è così un primitivismo radicale, che combina il ready made duchampiano con l’approccio costruttivista delle sculture di Pablo Picasso e l’esistenzialismo di Kenneth Armitage”.

Studio DFB
fino al 15 luglio 2021
[email protected]
+39 3476261504

Dati correlati
AutoreAlberto Di Fabio
Spazio espositivoSTUDIO ALBERTO DI FABIO
Indirizzovia Montecuccoli 11/C – Pigneto - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.