Lino Strangis (Lamezia Terme, 1981) è noto soprattutto nel campo della videoarte e delle installazioni multimediali, con partecipazioni importanti in festival votati al digitale come il famoso Ars Electronica di Linz. Da qualche anno si è specializzato nell’improvvisazione di musica elettronica sperimentale, in relazione con video di ricerca realizzati anche in animazione 2 e 3D. Ne è un esempio il videoclip creato per la prima traccia del suo nuovo album Godless Ritual Music, uscito recentemente per l’etichetta discografica indipendente Handmade Supernova, fondata nel 2018 da C.A.R.M.A. – Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate di Roma: sei brani strumentali, nati da una serie di sessioni di improvvisazione prodotte dall’artista con differenti set di sintetizzatori durante il primo lockdown.
Per l’occasione Strangis ha scelto l’artista Pasquale De Sensi, più volte vincitore del premio Best Art Vinyl Italia con i suoi inconfondibili collage, per realizzare la copertina e collaborare al design del packaging. Nel video di Godless Ritual Music I va in scena una danza sciamanica perpetrata da tre figure antropomorfe in un contesto desacralizzato dall’ambientazione virtuale (che l’artista definisce come “sacro alla laicità”). Ne viene fuori un “uso rituale” dell’esperienza musicale che deve molto alla psichedelia, tra sonorità tribali e tradizionali, indiane e dell’estremo oriente, mixate dall’elettronica che sconfina nel noise.

– Claudia Giraud

https://linostrangis.bandcamp.com/album/godless-ritual-music

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).