Fra i 79 eventi della rassegna digitale Inverno Fiorentino, promossa dal Comune di Firenze nel mese di dicembre 2020 e scandita da letture, proiezioni, concerti, spettacoli di danza e teatrali e performance a cura degli operatori culturali cittadini, lo spettacolo Rinascimento Digitale è fruibile anche dal vivo: una possibilità naturalmente limitata a chi vive nel capoluogo toscano, date le restrizioni vigenti. Dopo l’anteprima social dei giorni scorsi, lo speciale video-mapping che illumina la facciata su Piazza della Santissima Annunziata dell’Ospedale degli Innocenti resterà attivo fino al 6 gennaio, prendendo il via ogni giorno alle ore 18.

MUSICA ELETTRONICA, ARTI PERFORMATIVE E LIGHTING DESIGN

A ideare il progetto è stato il team che organizza il Bright Festival, la manifestazione che ha debuttato con successo a Firenze nel 2019, introducendo nel palinsesto delle iniziative locali un focus sulle digital arts, declinato tra musica elettronica, arti performative e lighting design.
Le proiezioni presentate sono state selezionate in seguito a una call nazionale rivolta ai talenti under 35 attivi nel settore delle arti digitali: fra i 72 artisti che hanno inviato le proprie proposte sono stati scelti i lavori di Edoardo Berti, Emanuele Plicato, Davide Finazzi e Alessio Bianciardi. Oltre all’evocazione della figura di Dante, nell’imminenza delle celebrazioni a settecento anni dalla scomparsa del Sommo Poeta, e ai riferimenti ad alcune opere simbolo del patrimonio artistico fiorentino, come il David di Michelangelo conservato nella vicina Galleria dell’Accademia, molti dei lavori selezionati puntano su accattivanti combinazioni di immagini dinamiche ed effetti cromatici. Tutto, naturalmente, è stato concepito per misurarsi con l’armonica architettura dell’edificio commissionato a Filippo Brunelleschi dall’Arte della Seta nel 1419, oggi sede dell’Istituto degli Innocenti e del Museo degli Innocenti. La versione integrale di Rinascimento Digitale è disponibile a questo link.

– Valentina Silvestrini

www.invernofiorentino.it
www.brightfestival.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.