L’interesse di Olafur Eliasson per le tematiche ecologiche è ben noto. Le sue opere hanno affrontato spesso il problema del cambiamento climatico: è il caso della famosa installazione Ice Watch, esposta nelle piazze di tutto il mondo per sensibilizzare sul problema dello scioglimento dei ghiacci artici, ma anche del nuovo progetto a cui sta lavorando in Val Senales, in provincia di Bolzano. Altrettanto nota è l’attenzione dell’artista danese per il mondo dei bambini. Da questi due interessi nasce il progetto Earth Speakr, che si compone di una app in realtà aumentata e di un sito web. Usando la app, i bambini di tutto il mondo possono registrare dei messaggi a tema ecologico calandosi nei panni di piante e oggetti, sulla cui superficie comparirà una faccia parlante. Tutti i messaggi verranno condivisi e potranno essere anche raccolti e trasmessi in località specifiche tramite la funzionalità Loud Speakrs. “Di solito ai bambini è richiesto di stare attenti a scuola e di seguire le regole” ha commentato Eliasson, “stavolta tocca a noi adulti ascoltare ciò che loro hanno da dire”.

www.earthspeakr.art

Dati correlati
AutoreOlafur Eliasson
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.