Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto e Fondazione Arturo Toscanini – con il sostegno di Collezione Maramotti di Reggio Emilia e in collaborazione con Ravenna Festival – hanno realizzato The Other Side, una “(video)creazione musicale e coreografica” che debutterà il 25 giugno su Rai5. Nata come ideale proseguimento di 1 meter CLOSER, prodotta in aprile e presentata in occasione nella Giornata mondiale della danza, The Other Side è un progetto che unisce danza, musica e arti visive.
La coreografia di Saul Daniele Ardillo, messa in scena da 15 danzatori di Aterballetto, si snoda sulle note di un trio violino, violoncello e pianoforte della Filarmonica Arturo Toscanini che esegue un programma beethoveniano. La performance dialogherà poi con l’opera Love di Luisa Rabbia – un quadro del 2017 che si trova alla Collezione Maramotti – che riflette sulla connessione tra gli esseri umani e l’ambiente che li circonda.
Siamo partiti da un’immagine semplice”, racconta il drammaturgo Simone Giorgi, che ha affiancato Ardillo, “un muro che separa due stanze. Un muro che separa due persone: due esseri umani in due stanze attigue ma non comunicanti, se non per quello stesso muro che le divide. Due esseri umani vicinissimi eppure irraggiungibili l’uno all’altro. È un’idea che avremmo potuto realizzare in teatro, con un muro a separare due performer. Un’idea che, pensando a un prodotto audiovisivo, anche oggi, con le limitazioni che abbiamo, è realizzabile quasi come se quelle limitazioni non ci fossero, e al contempo proprio in virtù di quelle limitazioni si carica di senso: sono gli occhi dello spettatore a tenere insieme ciò che insieme non è”.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.