In questo periodo di isolamento, Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto ha realizzato uno spettacolo inedito, pensato per la fruizione in remoto. Un interessante tentativo di ripensare la performance al di fuori dello spazio del teatro, senza affidarsi necessariamente allo streaming o alla trasmissione di spettacoli d’archivio.
La nuova produzione, che dura circa 20 minuti, si chiama 1 meter CLOSER e ha coinvolto quindici danzatori guidati dal coreografo Diego Tortelli e della filmmaker Valeria Civardi, su musica elettronica originale di Federico Bigonzetti. Senza mai incontrarsi, a parte le coppie che convivono, i danzatori hanno dato vita a una coreografia che ha debuttato su RAI 5 lo scorso 29 aprile, Giornata Internazionale della Danza.
È un momento globale difficile che ci obbliga ad affrontare una nuova forma di emotività e creatività”, ha commentato Tortelli, “niente meglio del corpo dei danzatori, rinchiusi nelle loro case, può raccontarci cosa stiamo vivendo e come la distanza possa trasformarsi in un ponte che ci unisce, dove il luogo privato si trasforma in orizzonte comune, cambiandone il suo valore, e dove ogni differenza si unisce nella condivisione di un momento di abbraccio virtuale”.

www.aterballetto.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.