A pochi mesi di distanza dalla circolazione di rumor su una possibile quarta stagione di Twin Peaks, la celebre serie televisiva firmata da David Lynch e Mike Frost torna in una veste tutta nuova: in versione realtà virtuale. Presentata un anno fa durante la scorsa edizione del Festival of Disruption, l’esperienza VR di Twin Peaks darà la possibilità a chiunque di mettersi nei panni del mitico agente Dale Cooper (interpretato sul piccolo schermo dal magistrale Kyle MacLachlan) ripercorrendo, in modalità escape room, luoghi e contesti entrati orami nell’immaginario collettivo.
Personaggi emblematici come il maligno Bob, presenti anche in Twin Peaks: the return, torneranno così a vivere per farci provare un po’ di sano terrore lynchiano in prima persona. Realizzato in collaborazione con la casa di produzione Collider Games, Twin Peaks VR sarà giocabile sulla piattaforma Steam grazie a visori Oculus Rift, HTC Vive, Valve Index, Oculus Quest e PlayStation VR.

– Valerio Veneruso

Dati correlati
AutoreDavid Lynch
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valerio Veneruso
Esploratore visivo nato a Napoli nel 1984. Si occupa, sia come artista che come curatore indipendente, dell’impatto delle immagini nella società contemporanea e di tutto ciò che è legato alla sperimentazione audiovideo.
Tra le mostre recenti alle quali ha partecipato: Multipli e Unici (Edicola Radetzky, Milano, a cura di REPLICA, 2019), VI Biennale di Incisione e Grafica Contemporanea (Galleria Civica dei Musei di Bassano del Grappa, 2019), Settima edizione del Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee (Villa Brandolini, Pieve di Soligo, a cura di Carlo Sala, 2018). 
Tra le principali esperienze curatoriali: le mostre collettive Le conseguenze dell’errore (TRA Treviso Ricerca Arte, 2019) e L’occhio tagliato (Casa Capra, Schio, 2018), il workshop L’occhio tagliato – il potere della manipolazione dell’immagine nell’era contemporanea (Circolo cinematografico The Last Tycoon, Padova, 2016), il ciclo di incontri TorchioTalks – Dialoghi tra arte grafica e arte contemporanea e la relativa esposizione collettiva TorchioFolks, (atelier Palazzo Carminati della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia, 2015/2016). È inoltre fondatore, insieme a Davide Spillari, del progetto editoriale BANANE FANZINE e co-curatore delle prime due edizioni del festival di arti interattive Toolkit Festival (Venezia, 2011 – 2012).
Collabora con Kabul Magazine e NOT. Attualmente vive tra Torino e il web.