Una mostra che racconta i locali notturni, definendo il loro ruolo all’interno della cultura contemporanea. Questi luoghi infatti, nel corso di tutto il Ventesimo secolo, sono stati in grado di mettere in discussione i codici prestabiliti del divertimento e dello stare insieme e hanno permesso di sperimentare stili di vita alternativi. Al loro interno si incontrano le manifestazioni più d’avanguardia del design, della grafica e della moda, luci, suoni ed effetti speciali.
Night Fever. Designing Club Culture 1960 – Today è una mostra itinerante prodotta dal Vitra Design Museum e dall’ADAM – Brussels Design Museum visitabile al Centro Pecci di Prato, sede dell’unica tappa italiana, fino al 13 ottobre. Il progetto espositivo, poliedrico e multidisciplinare, con un focus specifico su architettura e design, rappresenta ancora una volta l’attenzione del Centro per i molti linguaggi della contemporaneità, e la più recente volontà di indagare i luoghi non convenzionali del sapere per raccogliere e approfondire le testimonianze della contro-cultura. L’esposizione segue un percorso cronologico che prende avvio dalle discoteche degli anni Sessanta, che per la prima volta trasformano il ballo in un rito collettivo da officiare in un mondo fantastico fatto di luci, suoni e colori in cui immergersi, per arrivare fino agli Anni Duemila, con lo sviluppo di una club culture più ramificata e complessa.

www.centropecci.it

Evento correlato
Nome eventoNight Fever
Vernissage06/06/2019 ore 18 (la mostra sara’ visitabile fino alle 21:30 circa) dalle 22 nell’anfiteatro all’aperto ci sara’ un dj-set a cura di Club To Club
Duratadal 06/06/2019 al 06/10/2019
Generidocumentaria, design, fotografia, performance - happening, disegno e grafica, musica
Spazio espositivoCENTRO PER L'ARTE CONTEMPORANEA LUIGI PECCI
IndirizzoViale Della Repubblica 277 - Prato - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.