Un riassunto video eccezionalmente efficace del movimento surrealista, dalla sua nascita nella Parigi degli Anni Venti, alla sua fine, con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, passando per i manifesti, le discussioni, le divisioni e la ricchissima produzione artistica e letteraria. Pubblicato dal Salvador Dalí Museum di St. Petersburg, in Florida, questo breve saggio animato si concentra, nella seconda parte, sulla figura del grande pittore spagnolo, raccontando i suoi rapporti con la scena surrealista francese e lo sviluppo della sua arte nel secondo dopoguerra, quando, trasferitosi in America, divenne una specie di superstar: “il Surrealismo ci ha donato il Salvador Dalì che conosciamo e amiamo, offrendogli un gruppo all’interno del quale si potesse esprimere a pieno e comprendere il proprio potenziale; in cambio, Dalì rese il Surrealismo accessibile a tutti, e per questo, la sua influenza è ancora percepibile oggi”.

Dati correlati
AutoreSalvador Dalì
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.