ArchIndependence day è il concorso – un po’ pazzo, un po’ provocatorio – promosso da Disordine degli Architetti, associazione culturale e magazine online. Il punto focale sta nel ripensare quattro luoghi simbolo del nostro Paese: la Lanterna di Genova, il Colosseo di Roma, la Torre di Pisa e il Duomo di Milano, sensibilizzando visitatori, cittadini e professionisti.
Bisogna concentrarsi sull’importanza di questi luoghi ponendo l’accento sui temi della sostituzione e dell’assenza; non solo mete turistiche, ma emblemi e metafore d’Italia. In che modo? L’idea è quella di catapultarsi – come in un film – durante un’invasione aliena: visioni apocalittiche e surreali di come potrebbe essere, di cosa potrebbe avvenire. I progetti sono stati già consegnati al termine del 2018, ma fino al 19 marzo è possibile votare quella che, secondo voi, è la proposta migliore. I vincitori saranno coloro che raggiungeranno il punteggio maggiore tra i voti della giuria popolare e quella di qualità.

Federica Gerini

www.disordinedegliarchitetti.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Gerini
Classe 1991, Architetto. Fabrianese di nascita ma fiorentina di adozione, con la passione per i viaggi, la fotografia e l’architettura. Un film di Wes Anderson, un libro di Calvino e una canzone degli Arctic Monkeys sono ciò che la descrivono al meglio. Dal 2015 collabora in uno studio di Architettura e Design a Firenze. Nel 2017 ha aperto il blog di architettura e viaggi Tornopercena. Da quel momento è contributor per magazine come Viaggio nel Mondo, FUL – Firenze Urban Lifestyle e The Italian Eye Magazine.

LEAVE A REPLY