Lo scorso 21 ottobre, a Palermo, negli spazi monumentali della chiesa di Santa Maria dello Spasimo, si è tenuta la performance La grande sete del duo Vinci / Galesi (Sasha Vinci, 1980 e Maria Grazia Galesi, 1988), in un evento a cura di Lori Adragna e Serena Ribaudo.
L’opera, che fa parte degli eventi collaterali di Manifesta 12, è stata concepita dagli artisti appositamente per lo Spasimo e per la Città di Palermo e nasce da una riflessione sul fenomeno conosciuto come “La grande sete di Sicilia”, un caso sociale sulla legalità della gestione dell’acqua pubblica. A causa dell’inquinamento, infatti, di una gestione criminosa e di sprechi illogici, l’acqua nei prossimi anni sarà uno dei problemi più gravi che l’umanità si troverà a dover affrontare. Piani di intervento internazionali sono in atto per regolare l’emergenza acqua, elemento essenziale per la vita e l’ambiente. Oltre a concettualizzare questi temi, la performance trae ispirazione dall’antico nome della città di Palermo, Zyz, che in fenicio significa Fiore. Zyz sembrerebbe infatti fare riferimento all’antica conformazione urbana della città che, attraversata da due fiumi, il Kemonia ed il Papireto, ricordava per l’appunto il profilo di un fiore.

Evento correlato
Nome eventoVinci/Galesi - La grande sete
Vernissage21/10/2018 ore 17
Duratadal 21/10/2018 al 21/10/2018
AutoriSasha Vinci, Maria Grazia Galesi
CuratoriLori Adragna, Serena Ribaudo
Genereperformance - happening
Spazio espositivoCHIESA DI SANTA MARIA DELLO SPASIMO
IndirizzoVia dello Spasimo, 13 - Palermo - Sicilia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.