In seguito al dramma del terremoto dell’agosto 2016, per i ristoratori di Amatrice è finalmente tempo di avere a disposizione una sede per le proprie attività: dopo la presentazione, a ridosso dello scorso Natale, della mensa scolastica con 150 posti a sedere, anche le otto costruzioni – un bar e sette ristoranti – del Villaggio del Food stanno per aprire, pronte ad accogliere i visitatori che vorranno tornare a gustare le specialità locali.
Finanziato con gli oltre 8 milioni di euro raccolti da Corriere della Sera e TgLa7 e progettato dallo studio Stefano Boeri Architetti, l’intervento si è avvalso della collaborazione della regione Friuli Venezia Giulia. Come noto, la Filiera del legno della regione del Nord Italia, l’ATI DomusGaia e Legnolandia hanno fornito i materiali necessari e provveduto alla costruzione. “Abbiamo messo a disposizione delle popolazioni colpite dalla tragedia del terremoto tutto il know-how e il potenziale di innovazione che le nostre aziende della Filiera del Legno FVG hanno sviluppato a partire dalla ricostruzione post-sisma del ’76”, ha dichiarato Michele Morgante, presidente del Consorzio Innova FVG, “rispondendo a criteri di rapidità, efficienza e sostenibilità ambientale, economica e sociale.”
Nel suo complesso, l’intervento è unificato dall’impiego di elementi prefabbricati in legno massiccio di abete, destinati alle strutture portanti, e di moduli in larice per i tamponamenti; ampie vetrate assicurano generosi affacci sui Monti della Laga. “Dopo tanti sforzi ed un interminabile inverno che sembrava volerci ostacolare in ogni modo”, ha aggiunto Stefano Boeri, “sono felice che la nuova area sia consegnata. Questo per me è un momento di grande commozione. Amatrice potrà finalmente tornare ad offrire ai cittadini e ai visitatori le qualità gastronomiche del territorio.”
L’inaugurazione sarà accompagnata anche dalla presentazione del “Roseto Ama Amatrice” e dalla lettura dei versi dedicati alla città composti dalla poetessa Dania Lupi.

– Valentina Silvestrini

www.stefanoboeriarchitetti.net

Dati correlati
AutoreStefano Boeri
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Architetto con specializzazione in allestimento e museografia, si è formata presso l’Università La Sapienza e la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia". Ha intrapreso il proprio percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi.​ ​È stata assistente alla progettazione di mostre presso lo studio “Il Laboratorio srl” (Roma, 2004/2007); ha svolto un internship all’ufficio Eventi Speciali di Pitti Immagine srl (Firenze, 2008). All’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero (Roma, 2008/2010) ha ricoperto il ruolo di assistente alla progettazione di layout espositivi e alla direzione lavori, recandosi in centri espositivi ​in Giappone, Russia e Germania. ​Ha curato il coordinamento eventi e ​la​​​ comunicazione​ della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura (Perugia, 2011)​.​ ​​​​​Ha scritto e scrive per ​Abitare, ​abitare.it, ​domusweb.it, ​Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa e Cosebelle Magazine, di cui è caporedattrice design.​ ​Dal 2012 collabora con Artribune​.​