Una mostra che mette a confronto due artisti lontani nello spazio e nel tempo. La pittura di Giorgio Morandi (Bologna, 1890-1964) incontra i film di Tacita Dean (Canterbury, 1965), in un progetto espositivo inedito curato da Massimo Mininni e Augusto Morari per il Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te a Mantova.
Fino al prossimo 4 giugno, Semplice come tutta la mia vita presenta due film della Dean, Day for Night e Still life, realizzati nel 2009 nello studio bolognese del pittore (ricostruito a grandezza naturale in apertura del percorso espositivo) insieme a una raccolta di cinquanta opere di Morandi, tra dipinti, disegni, acquarelli e grafiche. Il progetto propone una riflessione sul legame che si istituisce tra i due artisti: Tacita Dean si sofferma sugli oggetti dell’universo poetico di Morandi e sulle tracce lasciate su un piano dalle basi degli oggetti stessi: “nel fare questo”, commenta Stefano Baia Curioni, presidente del Centro di Palazzo Te, “la Dean mette in opera una rapina gentile che, nell’appropriarsi delle condizioni del lavoro di un altro artista, apre lo spiraglio di una rivelazione: Morandi non è il passato, è vivo nel lavoro del presente”. Vediamo un assaggio della mostra in questo video diretto da Gian Maria Pontiroli.

Evento correlato
Nome eventoGiorgio Morandi e Tacita Dean - Semplice come tutta la mia vita
Vernissage11/03/2017 ore 12.30 su invito
Duratadal 11/03/2017 al 04/06/2017
AutoriGiorgio Morandi, Tacita Dean
CuratoriMassimo Mininni , Augusto Morari
Generiarte contemporanea, doppia personale, arte moderna
Spazio espositivoMUSEO CIVICO DI PALAZZO TE
IndirizzoViale Te 13 - Mantova - Lombardia
EditoreSKIRA
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.