Una danza rituale, sensuale e perturbante: parliamo della coreografia della performer Florence Peake attorno alle opere di Jonathan Baldock (Pembury, 1980), presentata lo scorso 8 marzo negli spazi della Fondazione Memmo di Roma. Inhale / Inhabit, questo il titolo della performance, è nata dalla collaborazione tra i due artisti, i quali hanno combinato per l’occasione le rispettive pratiche artistiche: l’approccio pittorico e scultoreo di Baldock e l’attitudine performativa di Peake.
Nel video, girato da Anton Giulio Onofri, si può cogliere l’esito di questa contaminazione: una performance straniante che rimanda al rapporto tra corpo e oggetti e alle tensioni che si possono generare dal loro contatto. La danza di Florence Peake ha così animato l’allestimento con le opere di Jonathan Baldock, offrendone una lettura inedita.
Inhale / Inhabit è stata organizzata in occasione della mostra Conversation Piece | Part III, a cura di Marcello Smarrelli, alla quale, oltre a Baldock, hanno preso parte anche gli artisti Piero Golia, Magali Reus e Claudia Wieser. L’esposizione è visitabile fino a domenica 2 aprile.

Evento correlato
Nome eventoConversation Piece | Part 3
Vernissage16/12/2016 ore 18,30
Duratadal 16/12/2016 al 02/04/2017
AutoriJonathan Baldock, Piero Golia , Magali Reus
CuratoreMarcello Smarrelli
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoFONDAZIONE MEMMO ARTE CONTEMPORANEA – SCUDERIE DI PALAZZO RUSPOLI
IndirizzoVia di Fontanella Borghese 56/b 00186 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma e Milano. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020).