Sembra incredibile, ma sarà sufficiente un investimento di 90 dollari per apprendere l’architettura dalla viva voce di un Pritzker Prize. È questa la promessa di Gehry’s MasterClass, il corso di architettura e design nel quale il celebre progettista di origini canadesi – classe 1929 – metterà a servizio competenze ed esperienza.
A lanciare l’iniziativa è la piattaforma MasterClass, nata nel 2015, che si affida a professionisti noti a livello mondiale per l’assoluta padronanza in specifiche discipline e propone agli utenti “un’esperienza online coinvolgente”, come riporta il sito. Dopo aver arruolato Dustin Hoffman e Kevin Spacey come insegnanti di recitazione, Werner Herzog sul fronte cinematografico, Serena Williams come docente di tennis e Gordon Ramsay per le lezioni di cucina, MasterClass ha scelto Frank Gehry per la progettazione architettonica. Le 15 lezioni previste, allineandosi al modello di formazione generale, prevedono contenuti video pre-registrati, cui vanno ad aggiungersi materiali in download, attività interattive e “compiti a casa”, oggetto di valutazione.
Gehry’s MasterClass, al via nella primavera di quest’anno, promette inoltre di offrire una sorta di bonus agli studenti. Per la prima volta, infatti, verranno mostrati alcuni modelli e schizzi provenienti dallo sterminato archivio dell’autore della Fondation Louis Vuitton di Parigi, della UTS Business School di Sidney – sua opera d’esordio in Australia – e del “più grande open space del mondo”, ovvero il Campus Facebook, in California. Pre-iscrizioni già aperte per “imparare da un genio”.

– Valentina Silvestrini

www.masterclass.com

Dati correlati
AutoreFrank Gehry
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.