Lo Smithsonian, Museo di Storia Naturale americano con sede a Washington, può vantare una collezione unica al mondo. 144 milioni di esemplari, tra animali, piante, rocce, fossili e artefatti di vario genere. Solo gli insetti sono circa 30 milioni, le piante superano i 4 milioni, e i pesci, conservati in vasi pieni di liquido, sono oltre 7 milioni. A questa raccolta di campioni si aggiunge un archivio di circa 400.000 fotografie, ospitate nei National Anthropological Archives. Un patrimonio sconfinato, di cui solo una piccolissima parte viene esposta al pubblico; il 99% delle collezioni rimane infatti dietro le quinte, dove decine di studiosi si occupano ogni giorno di studiarle, conservarle e renderle disponibili per tutta la comunità scientifica.
In questo video, prodotto dal sito Great Big Story, il direttore del museo, Kirk Johnson, ci accompagna in un breve tour nel backstage del museo, presentando alcuni dei suoi collaboratori e mostrando una parte di questa incredibile collezione.

– Valentina Tanni

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.