Un giovane nato nel 1939. Pat O’Neill a Roma

Galleria Monitor, Roma – fino al 22 ottobre 2016. La mostra personale di uno storico artista americano rivela, in una mini retrospettiva del suo lavoro tra cinema, scultura e pittura, quanto la buona arte non invecchi.

Pat O’Neill, Roadside Incident, 1968 - courtesy the artist & Monitor, Rome
Pat O’Neill, Roadside Incident, 1968 - courtesy the artist & Monitor, Rome

È nato nel 1939, ma sembra un ragazzo Pat O’ Neill, l’artista di Los Angeles al quale Monitor, la galleria romana di Paola Capata, dedica una mostra personale. Giovani anche le opere del famoso filmmaker, tra i padri, fin dagli Anni Sessanta, della sperimentazione negli Stati Uniti, il quale si presenta nella Capitale con video, sculture e collage e con una estetica che, pur mostrando i muscoli della storia, sembra nata ieri per spontaneità e attualità. E non è facile mantenere l’autorevolezza e allo stesso tempo una certa freschezza, ma lui ci riesce, nelle grandi video installazioni che mescolano elemento figurativo e una astrazione quasi pittorica, tra fiction e non fiction, pop e underground, mettendo insieme all’arte dell’immagine in movimento contemporanea un sapore un po’ antico di pellicola. D’altra parte, O’Neill è tra i fondatori della Lookout Mountain Studios, la casa cinematografica losangelina dedicata agli effetti speciali. Ma ci riesce anche con le sue sculture – e qui rivela, insieme ai disegni, il fare compreso dell’artista smaliziato – dai volumi giocosi e seduttivi, che mettono insieme elementi naturali a quelli offerti dall’evoluzione tecnologica. In mostra Egg on Floor (1966) e Black and White (1964), ma anche molti collage che rivelano una ricerca complessa sui materiali e la padronanza degli stessi, in una festa surreale di forme e colori.

Santa Nastro

Roma // fino al 22 ottobre 2016
Pat O’Neill – Solo show
MONITOR
Via Sforza Cesarini 43a
06 39378024
[email protected]
www.monitoronline.org

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/55686/pat-o-neill/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.