Specchi, tra fotografie e perfomance

Fogg Art Photo Gallery, Parma – fino al 31 ottobre. E anche Parma la Giornata del Contemporaneo è stata onorata: con una performance che ha portato fino al torrente che divide in due la città quattro uomini total blue specchiante i quali, negli spazi di Borgo Riccio Sedici, hanno ripetuto per 12 ore una serie di azioni che hanno avuto al centro l’acqua, e il blu. Azioni teatrali hanno accompagnato il pubblico verso l’altra sede dove, fino al 31 ottobre, è allestita la mostra fotografica che vi raccontiamo.

Alberto Ghizzi Panizza e Lara Zanarini, I’ll be your mirror#3, 2015
Alberto Ghizzi Panizza e Lara Zanarini, I’ll be your mirror#3, 2015

Naturalista e paesaggista pluripremiato, specializzato in particolare in fotografie macro dagli effetti spettacolari, Alberto Ghizzi Panizza (Parma, 1974), assieme a Lara Zanarini, ha scelto di interpretare il tema di un progetto collettivo – I’ll be your mirror – ideato dai curatori di una galleria che ormai da tempo si dedica solamente alla fotografia e di un nuovo spazio gestito dall’Associazione Made in Art, dove rimangono visitabili le tracce della performance eseguita il 10 ottobre da Filippo Marzocchi, Matteo Pajè, Giacomo Gerboni e g. olmo stuppia.
Lo specchio è protagonista degli scatti, che sono al contempo ritratti degli stessi fotografi in un gioco che confonde i ruoli tra artista e soggetto. Ghizzi Panizza e Zanarini che toccano vari stili, interpretandoli con libertà e ironia, nonché con riferimenti cinematografici da celebri pellicole quali Eyes Wide Shut o Casablanca. A completare il progetto, un’esposizione dei piccoli allievi di un istituto scolastico parmigiano e una serata dedicata al Concorto Film Festival, con proiezione di sei film vincitori di festival internazionali.

Marta Santacatterina

Parma // fino al 31 ottobre 2015
I’ll be your mirror
a cura di Chiara Allegri, Federica Bianconi e Stefani Cognata
FOGG ART PHOTO GALLERY
Borgo San Silvestro 40
0521 234504
www.fogg.gallery

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/49106/ill-be-your-mirror/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marta Santacatterina
Giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Storia dell'arte – titolo conseguito all'Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia dell’arte medievale –, svolge da molti anni la professione di editor freelance per conto di varie case editrici ricoprendo anche, dal 2015 all’inizio del 2018, il ruolo di direttore editoriale del marchio Fermoeditore e della rivista collegata “fermomag”, sulla quale si è dedicata alle rubriche di arte, fotografia e mostre. Scrive per “Artribune” fin dalla nascita della rivista nel 2011, mentre più recenti sono le collaborazioni con il sito “Art&Dossier” – sul quale recensisce progetti allestiti in gallerie private –, con “La casa in ordine”, dove si occupa di designer emergenti e autoprodotti, e con la rivista “Dolcesalato”, su cui propone ai pasticceri suggestioni tratte dall'arte contemporanea. Scrive inoltre testi storico-artistici e sul fumetto per case editrici italiane (Giunti editore, Grafiche Step editrice ecc.) e statunitensi (Fantagraphics Books). Ha partecipato come giurata a concorsi di arte o fotografia e raramente cura delle mostre per artisti che riescono a convincerla grazie alla qualità dei lavori e alla solidità della loro poetica. Per la sede di Parma del Boston College, si occupa inoltre di attività di tutoring sull'arte contemporanea per studenti americani.