Varsavia. Funghi e batteri invadono il Castello Ujazdowski

Castello Ujazdowski, Varsavia – fino al 27 settembre 2015. Un’elegante vendetta contro i classici del pensiero occidentale, quella messa in atto da Diana Lelonek. Attraverso l’uso di armi batteriologiche usate con sistematicità e scientifica precisione, la giovane artista polacca modifica immagini e icone della cultura classica europea.

Diana Lelonek – Zoe-terapia – veduta della mostra presso il Castello Ujazdowski, Varsavia 2015 – photo Bartosz Górka
Diana Lelonek – Zoe-terapia – veduta della mostra presso il Castello Ujazdowski, Varsavia 2015 – photo Bartosz Górka

Funghi e batteri invadono gli spazi del Center for Contemporary Art Ujazdowski Castle di Varsavia. La mostra Zoe-terapia di Diana Lelonek (Katowice, 1988), in corso presso la Project Room della galleria, si presenta come un sofisticato atto di unione fra arte e biologia. L’idea alla base del progetto della giovane artista polacca è quella di trasportare una colonia di microbi tra le pagine della storia dell’arte e della filosofia occidentale, dimostrando la caducità e la vanità del pensiero umanistico europeo, in un periodo di generale crisi identitaria e di smarrimento intellettuale.
È così che i ritratti su carta di autori classici vengono corrosi dall’avanzata di microrganismi, esposti sulle pareti del CSW come manifesti della nostra sconfitta culturale contemporanea; volti di filosofi e icone portanti del pensiero occidentale vengono messi a contatto con funghi e batteri che ne alterano la visione e ne distorcono il senso, creando composizione tra l’astratto e il figurativo sempre eleganti e oscure. La presenza di attrezzi scientifici, manuali di biologia e tavoli da ricerca, inoltre, rende il tutto assai più evocativo, trasformando la galleria in un laboratorio, guidando l’osservatore in un viaggio interdisciplinare, tra natura e intelletto.

Alex Urso

Varsavia // fino al 27 settembre 2015
Diana Lelonek – Zoe-terapia
a cura di Marcin Krasny
CASTELLO UJAZDOWSKI
Ul. Jazdów 2
+48 (0)22 6287683
[email protected]
www.csw.art.pl

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.