La stella a quattro punte in Calabria

Torna nella Regione d’origine, Vincenzo Marsiglia. Ed espone alla giovane Loft Gallery di Corigliano Calabro una serie di opere che sparigliano le carte – di regola opposte – di concettuale e decorazione. Fino al 16 giugno.

Vincenzo Marsiglia - Pharmacy Star Story - 2011-12

Tappezzerie floreali, vasi decorati e mobilio in radica. Video interattivi, composizioni astrattiste e applicazioni per iPad e iPhone. Su questi due estremi si gioca la nuova personale di Vincenzo Marsiglia (Belvedere Marittimo, 1972; vive ad Alassio e Soncino) presso gli spazi belli e coraggiosi della Loft Gallery, che nei pressi di Cosenza promuove l’arte giovane, portandola anche all’estero in fiere europee.
Pittura, scultura, installazioni elettroniche e multimediali sono usati senza falsi pudori in un discorso che Marsiglia porta avanti con dedizione, alla faccia delle grandi battaglie estetiche che oppongono la pittura ai nuovi media o l’arte concettuale alla decorazione. Marsiglia sembra vivere in un altro mondo, quello ben ordinato e tramato di stelle a quattro punte, che dagli inizi del suo lavoro funziona come un logo personale e una forma identitaria. Oltre che una protezione dai fastidiosi rumori del mondo dell’arte.

Nicola Davide Angerame

Corigliano Calabro // fino al 16 giugno 2012
Vincenzo Marsiglia – Mapping the Stars
a cura di Chiara Canali
Catalogo Vanilla
LOFT GALLERY ARTE CONTEMPORANEA
Via Margherita 47
0983 83703
[email protected]
www.loftgallery.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Nicola Davide Angerame
Nicola Davide Angerame è filosofo, giornalista, curatore d'arte, critico della contemporaneità e organizzatore culturale. Dopo la Laurea in Filosofia Teoretica all'Università di Torino, sotto la guida di Gianni Vattimo con una tesi sul pensiero di Jean-Luc Nancy, inizia la collaborazione con quotidiani e riviste scrivendo d'arte ma anche di cinema, architettura e cultura contemporanea. In vent'anni di attività ha fondato e diretto, su modello delle Kunsthalle tedesche, la Galleria Civica di Alassio e la Galleria Civica di Andora. Ha fondato e diretto l'associazione culturale "whitelabs. Culture in progress" con sede e spazio espositivo a Milano. Fino ad oggi ha progettato e curato decine di eventi culturali e più di cento mostre personali e collettive di artisti e fotografi, italiani e stranieri, collaborando con istituzioni private e pubbliche in Italia e all'estero. Ha tenuto conferenze sui temi dell'arte e della filosofia in istituzioni italiane e straniere ed ha curato progetti culturali e mostre a New York, Seoul, Bangkok, Parigi, Berlino e Londra. Dopo aver vissuto e lavorato tra Milano e New York, attualmente vive e lavora a Torino, dove insegna Storia dell'Arte Contemporanea presso il Collegio Universitario Luigi Einaudi e dove tiene seminari presso l'Università degli Studi di Torino (cattedra di Estetica). Suoi articoli sono apparsi su Robinson (La Repubblica), L'Unità, Il Manifesto, Art Presse (Paris), Il Mucchio Selvaggio, Exibart, Arte e Critica, Artribune, Segno, FC Fotografia e [è] Cultura.