Nasce “Italiana”. Nuovo portale della Farnesina che promuove la nostra cultura all’estero

Concerti jazz e podcast musicali, spettacoli di teatro, danza e circo, documentari e interviste sono alcuni dei contenuti inediti ora disponibili su piattaforma online, Vimeo, Newsletter e canali social del Ministero degli Esteri

JazzLife Orvieto Rita Marcotulli & Dado Moroni Duo
JazzLife Orvieto Rita Marcotulli & Dado Moroni Duo

Con un aggettivo declinato non casualmente al femminile, la Farnesina lancia il suo portale destinato a rendere visibile tutta la sua attività di promozione della lingua, della cultura e della creatività italiana nel mondo. Si chiama appunto italiana il nuovissimo sito, gratis e disponibile in italiano e in inglese, che vuole dare spazio a tutti i linguaggi della creatività contemporanea. Concerti jazz e podcast musicali, spettacoli di teatro, danza e circo, documentari e interviste, sono solo alcuni dei contenuti inediti ora disponibili sul portale, nato durante il primo lockdown per dare una risposta alla crescente domanda di fruizione di contenuti culturali attraverso la tecnologia.

JazzLife Gubbio Gianluca Petrella Cosmic Renaissance
JazzLife Gubbio Gianluca Petrella Cosmic Renaissance

MINISTERO DEGLI ESTERI SIA PROMOTORE CHE PRODUTTORE DI EVENTI

Fin dall’inizio della pandemia il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale ha sostenuto con risorse aggiuntive l’internazionalizzazione degli artisti e delle industrie culturali e creative producendo e promuovendo oltre 400 opere e contenuti originali e coinvolgendo centinaia di artisti e professionisti”, ha dichiarato durante la conferenza stampa online il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “A questo impegno si affiancano le iniziative (in presenza e virtuali) realizzate dalle 128 Ambasciate e Rappresentanze Permanenti, dagli 81 Consolati e dagli 82 Istituti Italiani di Cultura – che insieme alle scuole italiane all’estero e alle missioni archeologiche compongono la ‘rete culturale diffusa’ della Farnesina nel mondo”. Il portale vede, infatti, impegnato il Ministero sia nel ruolo di promotore che di produttore e sostenitore diretto di iniziative culturali attraverso la piattaforma online, il canale audiovisivo Vimeo, la Newsletter e i canali social della Farnesina.

Vivere all’italiana sul palcoscenico Teatro Stabile delle Arti Medioevali A ShakespeareMarlowe Digital Diptych
Vivere all’italiana sul palcoscenico Teatro Stabile delle Arti Medioevali A ShakespeareMarlowe Digital Diptych

COM’È ORGANIZZATA LA PIATTAFORMA

La piattaforma di italiana è organizzata nelle tre macro-sezioni Cultura e creativitàLingua e formazione e Opportunità. Prevede, inoltre, un magazine-newsletter che informerà su tutte le novità, come quelle a partire dal mese di marzo, con gli appuntamenti legati al settecentesimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri e con approfondimenti e rubriche come Parliamo di libri, un focus sul mondo dell’editoria, della letteratura e del libro italiano nel mondo; un canale Vimeo per i film, i documentari, le performance e gli altri contenuti video e audio originali e una presenza costante sui social network della Farnesina. Infine, italiana è il canale per informarsi sulle attività della rete culturale della Farnesina, e rimanere aggiornati sugli 82 Istituti Italiani di Cultura all’estero, le scuole di lingua italiana, i lettorati, le missioni archeologiche, le iniziative legate all’Unesco e i siti italiani Patrimonio dell’Umanità.

Vivere all’italiana in musica jazz Freecom srl_© Chico de Luigi
Vivere all’italiana in musica jazz Freecom srl_© Chico de Luigi

I CONTENUTI DEL PORTALE “ITALIANA”

Con l’obiettivo di promuovere il talento italiano a livello globale, sul portale trovano spazio musica, letteratura, poesia, cinema, teatro, arti visive, web art, ma anche architettura, design, storia, archeologia, enogastronomia. Il tutto a partire dai 39 video di teatro, musica, danza e circo nati dagli avvisi Vivere all’Italiana sul palcoscenico e in musica (classica e Jazz) in collaborazione col Mibact, ai quali hanno risposto 300 artisti che hanno dato vita a produzioni originali, in cui si mescolano la storia del Paese, la sua tradizione artistica e i linguaggi performativi e dello spettacolo dal vivo. A questi si aggiungono le 10 clip di Ritratti di donne create insieme al Premio Solinas, con le storie di dieci donne protagoniste della scena culturale, dall’arte (la fotografa Silvia Camporesi) all’enogastronomia (la chef Marianna Vitale); i podcast del progetto Music and the Cities con Raffaele Costantini e Studio 33, che attraversano le nostre città in un viaggio musicale; documentari di JazzLife, la vita con la J maiuscola, insieme a Umbria Jazz, che esaltano il grande jazz italiano insieme alle bellezze dell’Umbria. Senza dimenticare gli anniversari del recente passato, con la video opera Testimoni dei Testimoni di Studio Azzurro, prodotta per la Giornata della Memoria 2021; e i progetti futuri, con la presentazione dei 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda, unica scrittrice italiana ad aver ricevuto un Nobel, e del centenario della nascita di Leonardo Sciascia.

JazzLife Castiglione del Lago Gabriele Mirabassi Trio
JazzLife Castiglione del Lago Gabriele Mirabassi Trio

POSTO DI RILIEVO PER MOSTRE PRODOTTE DA FARNESINA CON PARTNER IMPORTANTI

Uno spazio di rilievo avranno anche le mostre che il Ministero contribuirà a realizzare con importanti partner e a sostenere e promuovere attraverso italiana in tutto il mondo: l’elenco di quelle previste per il 2021 e il 2022 è già molto ricco e comprende Aria italiana (artisti contemporanei), Eccellenze italiane. La nuova generazione degli illustratori italiani per ragazzi, 3CO-Design – 3R: Reuse, Recycle, Reduce (il design del riciclo), Fumetti nei musei (51 graphic novel raccontano altrettanti musei), Italiae. Dagli Alinari ai maestri della fotografia contemporanea (la storia della fotografia e della bellezza italiana in 160 scatti), Italian Routes (il racconto dell’alpinismo italiano e dell’effetto dei cambiamenti climatici sull’ambiente montano), Made Possible (il design nel settore industriale), Piazze (in)visibili (l’Italia del Covid-19 attraverso le sue piazze “sospese”), Diva! Il glamour italiano nel gioiello (tra manifattura, design e moda), Trash (disegni, storyboard e frammenti video per raccontare l’omonimo film di animazione dedicato allo smaltimento dei rifiuti e al tema del riciclo), Universo Olivetti. Comunità come utopia concreta (la cultura dell’impresa olivettiana).

– Claudia Giraud

http://italiana.esteri.it

Instagram: @italymfa
Facebook: @italyMFA.it
Twitter: @italyMFA
Vimeo: https://vimeo.com/italianaesteri

Dati correlati
Spazio espositivoMINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI - FARNESINA
IndirizzoPiazzale Della Farnesina 1 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).