Il mondo della grafica tridimensionale negli ultimi anni ha fatto incredibili progressi nella direzione di un fotorealismo sempre più accurato e credibile. Soprattutto nei settori del cinema d’intrattenimento e dei videogame, la realizzazione di figure umane, animali e paesaggi ha ormai raggiunto un altissimo grado di verosimiglianza, portandoci ai confini di quella che Masahiro Mori, nel 1970 aveva definito “uncanny valley”, cercando di inquadrare la sensazione di turbamento che si prova di fronte a rappresentazioni che si avvicinano alle sembianze umane senza però centrare completamente l’obiettivo.
MetaHuman Creator, di cui potete vedere qui il video di presentazione, è una app che permette di realizzare delle figure umane in 3D estremamente realistiche in pochissimo tempo e in modo semi-automatico. Tutte le modifiche fatte sul modello 3D, che viene composto attingendo da un’ampia libreria di modelli preesistenti, vengono infatti visualizzate in tempo reale, così da facilitare il lavoro dello sviluppatore. La produce la Epic Games, azienda americana che sviluppa software e videogame.

www.unrealengine.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.