Artemest, l’e-commerce dell’artigianato di lusso Made in Italy alla conquista del mondo

Oltre 1 milione di euro da nuovi investitori. E l’e-commerce dedicato all’artigianato italiano di altissima qualità si sviluppa negli Usa e nel Regno Unito

artemest

In un mondo dove gli e-commerce proliferano, sembrano avere più chance di successo quelli con un’identità ben definita, riconoscibile e, soprattutto, Made in Italy. È questo il caso – insieme, per esempio, a Lovethesign e a Planitars di cui abbiamo scritto tempo fa qui su Artribune – di Artemest, il primo marketplace di artigianato italiano di altissima qualità che ha annunciato recentemente di aver raccolto 1 milione e 100 mila euro per sviluppare la sua presenza negli Usa e nel Regno Unito. Grazie ai finanziamenti di IAG (Italian Angels for Growth) e agli investitori americani Kirstie Steiner e Alessandra Lundry, alla Venture Capital Holding SharkBites, il cui maggiore azionista è Fabio Cannavale, fondatore e ceo di lastminute.com, e al Family Office Rancilio Cube, il portale e-commerce potrà aumentare il suo giro di affari nel mondo dell’artigianato di lusso.

80% DEL FATTURATO

L’investimento verrà utilizzato per espandere la nostra presenza in USA e UK, che attualmente rappresentano circa l’80% del fatturato“, afferma il Co-founder di Artemest Marco Credendino. “Inoltre intendiamo incrementare il numero di realtà presenti sul nostro sito per rafforzare la nostra posizione come il più grande network online di produttori indipendenti di lusso”. Fondato quasi due anni fa da Ippolita Rostagno – già fondatrice e designer dell’omonimo marchio di gioielli Ippolita – Artemest raccoglie attualmente circa 230 designer e imprese artigianali, riuscendo a distribuire più di 5mila prodotti in circa 60 Paesi nel mondo, offrendo un assortimento di pezzi unici, tra le categorie di Arredamento, Design, Gioielleria e Arte. La piattaforma online è poi una vetrina internazionale per gli artigiani e i designer italiani – dai più rinomati maestri del vetro di Murano alle più antiche botteghe di orafi fiorentini, con nomi quali Bruno Gambone, Antonino Sciortino e Giacomo Moor – grazie all’aggiornamento quotidiano del sito da parte del team, con contenuti video ed editoriali che ne fanno conoscere i processi produttivi.

https://artemest.com/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.