Nanda Vigo protagonista di Studio Visit, nuovo format del MAXXI di Roma. Le immagini

Il format pluriennale Progetto Alcantara – MAXXI del museo romano si rinnova nei contenuti. Nasce Studio Visit, una nuova formula espositiva che propone monografiche dei più importanti architetti e designer internazionali in dialogo con la collezione. Si inizia con Nanda Vigo…

Veduta della mostra Nanda Vigo Arch/arcology MAXXI 2 – 25 febbraio 2018 foto Sebastiano Luciano, courtesy Alcantara e Fondazione MAXXI
Veduta della mostra Nanda Vigo Arch/arcology MAXXI 2 – 25 febbraio 2018 foto Sebastiano Luciano, courtesy Alcantara e Fondazione MAXXI

Artista, designer, architetto. Nanda Vigo (Milano, 1936) è questo e molto di più. Al di là di ogni definizione è sicuramente una delle donne più importanti ed influenti per l’architettura e il design nel Novecento. Non è un caso che il museo MAXXI abbia scelto di puntare proprio su un nome di grande caratura internazionale come quello della Vigo per inaugurare la nuova versione del format pluriennale Progetto Alcantara – MAXXI che si trasforma dando vita al programma Studio Visit. Una formula di mostre monografiche di designer affermati invitati a progettare uno spazio all’interno del museo a partire dall’interpretazione di un’opera della collezione permanente. Il primo appuntamento, ha avuto per protagonista Nanda Vigo con la mostra Arch/arcology a cura di Domitilla Dardi. Partendo dai progetti di Paolo Soleri (Torino, 1919 – Cosanti, 2013), conservati nella collezione del MAXXI Architettura, la Vigo ha dato vita ad uno spazio immersivo che consente al pubblico di entrare all’interno di alcuni progetti dell’artista mai realizzati. Una sala interamente realizzata in Alcantara, composta da tre pareti sulle quali sono esposti gli sviluppi tridimensionali di alcuni progetti che l’architetto ha rappresentato solo in pianta. Al centro della sala, la designer ha collocato una scultura che rappresenta Single Cantilever bridge, un progetto di Soleri degli anni ’60. L’intera installazione, dopo la mostra, entrerà a far parte della collezione permanente del MAXXI Architettura. Tutte le immagini dell’intervento.

       Mariacristina Ferraioli

Evento correlato
Nome eventoProgetto Alcantara – MAXXI / Studio Visit - Nanda Vigo
Vernissage01/02/2018 ore 18,30 su invito
Duratadal 01/02/2018 al 25/02/2018
AutoreNanda Vigo
CuratoreDomitilla Dardi
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoMAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
IndirizzoVia Guido Reni 4a - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mariacristina Ferraioli
Mariacristina Ferraioli è giornalista, curatrice e critico d’arte. Dopo la laurea in Lettere Moderne con indirizzo Storia dell’Arte, si è trasferita a Parigi per seguire corsi di letteratura, filosofia e storia dell’arte presso la Sorbonne (Paris I e Paris 3). Ha conseguito il Master in Organizzazione e Comunicazione delle Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Ha vinto la Residenza per Curatori della Dena Foundation for Contemporary Art presso il Centre International d’Accueil et d’Echanges des Récollets di Parigi. Ha lavorato al Centre Pompidou collaborando alla realizzazione della mostra “Traces du Sacré” e ha pubblicato un testo critico sul catalogo della mostra. Ha coordinato l’ufficio Master dell’Accademia di Belle Arti di Brera e ha curato mostre sia in Italia che all’estero. Redattrice di Artribune, collabora stabilmente con Cosmopolitan Italia e Icon Design. Sta conseguendo un dottorato in Comunicazione e mercati: Economia, Marketing e Creatività presso l’Università Iulm di Milano ed è docente a contratto presso diverse istituzioni tra cui l’Accademia di Belle Arti di Brera.