2018. L’architettura che verrà. Ecco tutte le novità dall’Italia

Renzo Piano, Mario Cucinella, TamAssociati. Come sarà il nuovo anno dell’architettura italiana? Ve lo raccontiamo studio per studio, evento per evento

Renzo Piano Workshop Building, Citadel University Campus, Amiens, France ©Michel Denancé
Renzo Piano Workshop Building, Citadel University Campus, Amiens, France
©Michel Denancé

Dal Citadel University Campus di Renzo Piano, ad Amiens, al Padiglione Italia di Mario Cucinella fino alla seconda edizione dell’ArchWeek di Stefano Boeri: una panoramica sul nuovo anno, osservando l’attività di alcuni dei principali studi di architettura italiani e gli appuntamenti di settore attesi nel nostro Paese.

– Valentina Silvestrini

1. RENZO PIANO BUILDING WORKSHOP

Renzo Piano Workshop Building, Citadel University Campus, Amiens, France (Construction site 30/06/2017) ©Michel Denancé

Ancora un progetto in Francia per lo studio guidato da Renzo Piano. Dopo la recente apertura del maxi palazzo di giustizia di Parigi, compreso nel quartiere “ad alta diversità sociale” Clichy Batignolles, nel 2018 RPWB consegnerà Citadel University Campus, ad Amiens. L’intervento, commissionato dall’ Amiens Aménagement for Amiens Métropole nel 2010 dopo un concorso, punta a riattivare la cittadella eretta con scopi difensivi all’inizio del XVII secolo, collocata tra il centro storico e i quartieri settentrionali della città. Nel suo complesso, il sito ospiterà non solo gli edifici universitari, cuore del programma funzionale. Previsti anche due ristoranti – tra cui un ristorante per studenti -, due caffè, un auditorium da 500 che potrà ospitare eventi come concerti o cinema all’aperto, una biblioteca, aperta all’intera cittadinanza, e un parco.

www.rpbw.com

2. MARIO CUCINELLA ARCHITECTS

Fabbrica, Peccioli. Render © MCA Archive

L’impegno di Mario Cucinella nella curatela del Padiglione Italia alla prossima Mostra Internazionale di Architettura di Venezia sembra non frenare l’attività dello studio da lui fondato. Sono infatti cinque le aperture previste nel corso del 2018, tutte in Italia: il Centro Socio Sanitario di San Felice sul Panaro (Modena), la Scuola di Danza di Reggiolo (Reggio Emilia), la Chiesa di Santa Maria Goretti a Mormanno (Cosenza) – progetto vincitore del Progetto Pilota CEI 2011 -, la sede della società Bayker-Iperceramica a Fiorano Modenese (Modena) e la nuova copertura per la piazza Vittorio Veneto a Fabbrica, frazione di Peccioli (Pisa). In particolare, quest’ultimo progetto punta a generare “un nuovo spazio pubblico di condivisione” nel centro storico di una piccola località della provincia pisana. L’operazione intende “riprogettare un brano del tessuto urbano per una condivisione dei desideri di spazio pubblico, nuove funzioni culturali e ambientali. La struttura è stata pensata per ospitare una serie di progettualità di ampio respiro culturale che spazieranno dalle arti visive, alla musica, allo spettacolo, anche in collaborazione con le più importanti istituzioni culturali del territorio.”

www.mcarchitects.it

3. TAMassociati

TAMassociati, chiesa di Varignano, a Viareggio (Lucca). – Courtesy TAMassociati

Non solo Italia per TAMassociati. Nel 2018 lo studio fondato da Massimo Lepore, Raul Pantaleo, Simone Sfriso, vincitore nel 2013 del prestigioso Aga Khan Award for Architecture e curatore del Padiglione Italia nel 2016 a Venezia, completerà un processo di rigenerazione urbana a Padova, con l’inaugurazione – prevista per marzo 2018 -, di Banca Popolare Etica. Entro la fine dell’anno, sarà ultimata anche la nuova chiesa di Varignano, a Viareggio (Lucca). Per settembre 2018 è stata infine annunciata l’inaugurazione della nuova biblioteca dipartimento di sociologia (MISR) dell’Università di Makerere, Kampala, in Uganda, attualmente in fase di realizzazione.

www.tamassociati.org

4. CARLO RATTI ASSOCIATI

Il centro visitatori nell’Hq Mutti riprogettato da Carlo Ratti Associati. Render di CRA (Gary di Silvio, Gianluca Zimbardi) e Arch018

Con alle spalle un 2017 segnato dall’apertura della Fondazione Agnelli a Torino e dalla vittoria al concorso internazionale per la trasformazione del sito su cui si è svolta Expo Milano 2015, lo studio CRA avvierà nel nuovo anno il cantiere per la riqualificazione della Caserma Lamarmora, sempre nel capoluogo piemontese. Sempre nel 2018 dovrebbero partire anche i lavori per l’headquarters dell’azienda Mutti, specializzata in conserve alimentari, a Parma.

www.carloratti.com

5. STEFANO BOERI ARCHITETTI

Stefano Boeri Architetti, Balcon sur Paris, La Forêt Blanche – Courtesy Stefano Boeri Architetti

Per lo studio guidato dall’architetto del Bosco Verticale, il 2018 seguirà un “doppio registro”. All’avanzamento dei lavori sul fronte della Forestazione Urbana – in Svizzera a Losanna, in Francia a Parigi, in Olanda a Utrecht, e in Cina a Nanjing e con la Liuzhou Forest City – si affiancherà infatti un’intesa attività di ricerca. A partire dal 28 novembre 2018, si terrà in Italia il primo World Forum on Urban Forests, promosso dalla FAO, con il Comune di Mantova, SISEF (Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale) e il Politecnico di Milano. Un appuntamento in vista del quale SBA ha lanciato nelle scorse settimane una video call to action aperta ai progettisti internazionali. Dopo l’edizione d’esordio, nel giugno scorso, è stato riconfermato il format ArchWeek: le prime anticipazioni sull’evento milanese saranno reso note a gennaio.

www.stefanoboeriarchitetti.net

6. MASSIMILIANO E DORIANA FUKSAS

Studio Fuksas, Nuovo centro congressi e hotel a Roma © Moreno Maggi

A Los Angeles, lo Studio Fuksas si appresta a ultimare il progetto di riqualificazione del Beverly Center. Si tratta di un intervento che partendo dall’analisi dei ruolo dei centri commerciali oggi, percepiti anche come luoghi di aggregazione, punta a migliorare le qualità estetiche dell’edificio e, nello stesso tempo, a definire nuovi spazi per il mercato del lusso in California. A Roma, dopo l’apertura della Nuvola, si attende l’inaugurazione della Lama, l’hotel con 441 stanze distribuite in 17 piani che funzionerà anche in connessione con l’attività congressuale del centro. Prossimo all’opening anche il Rhike Park – Teatro e Centro Espositivo di Tblisi, in Georgia. Due i volumi che compongono l’edificio, ciascuno con un programma funzionale specifico. Oltre al centro espositivo, è presente un auditorium con 566 posti nella parte settentrionale del complesso. Concepito come un periscopio, inquadra una porzione di centro storico della città.

www.fuksas.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.

1 COMMENT

Comments are closed.