Michelangelo protagonista dell’asta Christie’s di maggio a Parigi

Un raro disegno del giovane Michelangelo sarà offerto in una single-lot sale il prossimo maggio a Parigi. Un’occasione per portarsi a casa un pezzo di storia dell’arte

Michelangelo Buonarroti, A nude young man (after Masaccio) and two figures behind, pen and two shades of brown ink, 33 x 20 cm copyright, Christie's images limited
Michelangelo Buonarroti, A nude young man (after Masaccio) and two figures behind, pen and two shades of brown ink, 33 x 20 cm copyright, Christie's images limited

Christie’s annuncia, per il 18 maggio prossimo, la vendita del disegno  Giovane nudo (dopo Masaccio) circondato da due figure  di Michelangelo Buonarroti, un pezzo di rilievo della storia dell’arte che non poteva che ricevere le attenzioni dovute con un’asta ad esso dedicata a Parigi dove sarà il solo protagonista.   La strategia di Christie’s è quella di separare dagli altri lotti questa opera in particolare ed il motivo lo si comprende facilmente grazie alla sua importanza. È infatti uno dei rari disegni di Michelangelo ancora in mani private e fino a poco tempo fa era considerato  trésor national  dal Governo francese, il quale solo di recente ha rimosso questa designazione, consentendo di ottenere la licenza di esportazione al fine di poter essere offerto senza alcuna restrizione ai collezionisti di tutto il mondo. L’opera sarà protagonista di un  art tour  da oriente a occidente, da Hong Kong a New York, prima di approdare nella  Ville Lumière  per l’asta conclusiva del 18 maggio.  

Michelangelo Buonarroti, A nude young man (after Masaccio) and two figures behind, pen and two shades of brown ink, 33 x 20 cm copyright, Christie's images limited
Un inedito disegno di Michelangelo in vendita da Christie’s Parigi a maggio
Michelangelo Buonarroti, A nude young man (after Masaccio) and two figures behind, pen and two shades of brown ink, 33 x 20 cm copyright, Christie’s images limited

LA STORIA DEL DISEGNO  DI MICHELANGELO 

Venduto nel 1907 all’Hotel Drouot come opera della scuola di Michelangelo, il disegno è sfuggito all’attenzione degli specialisti fino alla sua recente riscoperta, avvenuta nel 2019 grazie a Furio Rinaldi, allora specialista del dipartimento di  Old Master Drawings  di Christie’s, e agli studi di Paul Joannides, professore emerito di storia dell’arte all’Università di Cambridge. 
Risalente alla fine del XV secolo, questo disegno, le cui tonalità di inchiostro marrone esaltano la destrezza pittorica dell’allora giovane Michelangelo, è probabilmente uno dei primi studi di nudo dell’artista protagonista del Rinascimento italiano, eseguito, con molte probabilità, all’inizio della sua carriera. 
La stima dell’opera si aggira intorno ai 30 milioni di euro e le aspettative sono molto alte, visti anche i recenti e incoraggianti risultati raggiunti dai disegni su carta di artisti del calibro di Michelangelo come, ad esempio, Leonardo da Vinci la cui  Testa di un orso  è stata aggiudicata per più di dieci milioni di euro nel 2021 da Christie’s a Londra.    

Antonio Mirabelli 

https://www.christies.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Antonio Mirabelli
Antonio Mirabelli si è laureato in giurisprudenza presso la Luiss Guido Carli di Roma e nello stesso ateneo ha frequentato la Scuola di Specializzazione per un biennio. Avvocato e appassionato di arte, matura esperienza nel campo del Wealth management come consulente nella pianificazione patrimoniale e curando la gestione di prestigiose collezioni private. A Milano frequenta il Master in Arts Management presso l’Università Cattolica di Milano, dove affina le doti manageriali. Elabora progetti per l’implementazione dell’offerta culturale di soggetti pubblici e privati, si occupa di CSR (Corporate Social Responsibility) e lavora come Art Advisor.