I capolavori della Bass Collection arrivano in asta da Christie’s a maggio

Una parte della collezione di Anne Hendrick Bass, tra le più prestigiose d’America, sarà protagonista della 20th Century Evening Sale di Christie’s il prossimo maggio a New York

Edgar Degas, Danseuse attachant son chausson, 1887. Courtesy Christie's Images Ltd.
Edgar Degas, Danseuse attachant son chausson, 1887. Courtesy Christie's Images Ltd.

Christie’s aggiunge un altro importante tassello alla 20th Century Evening Sale prevista per il prossimo maggio a New York. All’annuncio della vendita dell’iconica Shot Sage Blue Marilyn di Andy Warhol, è seguito, infatti, quello dell’offerta all’incanto di una selezione di dodici opere provenienti dalla prestigiosa collezione di Anne Hendicks Bass. Il catalogo di artisti include Edgar Degas, Claude Monet, Mark Rothko, ma anche Vilhelm Hammershøi e Balthus, per citarne solo alcuni, e le stime annunciano una previsione totale oltre i 250 milioni di dollari, per una collezione privata tra le più importanti d’America ad apparire di recente sul mercato.

LA COLLEZIONE DI ANNE HENDRICKS BASS: UN’OPERA D’ARTE TOTALE

Da sempre interessata al mondo dell’arte, Anne Hendricks Bass, moglie del milionario Sid Bass, ha saputo costruire, nel corso degli anni, una collezione di capolavori unici. Il suo appartamento sulla Fifth Avenue a New York era una sorta di museo, per dirlo con le parole di Max Carter, capo del dipartimento di Impressionist and Modern Art di Christie’s: “in ogni stanza c’erano dei capolavori che dialogavano tra loro, non c’era niente di simile e probabilmente non ci sarà mai più. Un’opera d’arte totale”.

Edgar Degas, Petite danseuse de quatorze ans, 1927. Courtesy Christie's Images Ltd.
Edgar Degas, Petite danseuse de quatorze ans, 1927. Courtesy Christie’s Images Ltd.

GLI ARTISTI DELLA BASS COLLECTION: DEGAS, MONET, ROTHKO

In più, Mrs Bass amava anche la danza ed era impegnata in importanti iniziative filantropiche in favore del New York City Ballet. Un legame talmente forte, quello con la danza, da influenzare anche la scelta delle opere della sua collezione. Edgar Degas, che ha dedicato parte della sua carriera proprio a raffigurare la grazia delle ballerine, è infatti uno dei principali nomi della selezione di opere della Bass Collection, di cui fanno parte, tra le altre, il bronzo Petite danseuse de quatorze ans (1927), la ballerina adolescente che occupa ancora un posto inimitabile nella storia dell’Impressionismo e della scultura moderna, con una stima tra i 20 e i 30 milioni di dollari, e Danseuse attachant son chausson (1887), dipinto stimato tra i 4 e i 6 milioni di dollari. Rimanendo in area impressionista, lascia senza parole la trilogia di lavori di Claude Monet in catalogo, tra cui spicca Le Parlement, soleil couchant (1903), parte del ciclo delle Vues de Londres, tanto care all’artista francese, con cui l’artista rendeva il proprio omaggio alla capitale britannica. Spostandoci nella seconda metà del ’900, la collezione di Mrs Bass continua a regalare emozioni forti con le tracce di rosso delle due tele di Mark Rothko. Untitled (Shades of Red) (1961) e No. 1 (1962) verranno offerti con stime preasta da capogiro: il primo tra i 60 e gli 80 milioni di dollari, il secondo di 45-60 milioni di dollari.

– Antonio Mirabelli

https://www.christies.com/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Antonio Mirabelli
Antonio Mirabelli si è laureato in giurisprudenza presso la Luiss Guido Carli di Roma e nello stesso ateneo ha frequentato la Scuola di Specializzazione per un biennio. Avvocato e appassionato di arte, matura esperienza nel campo del Wealth management come consulente nella pianificazione patrimoniale e curando la gestione di prestigiose collezioni private. A Milano frequenta il Master in Arts Management presso l’Università Cattolica di Milano, dove affina le doti manageriali. Elabora progetti per l’implementazione dell’offerta culturale di soggetti pubblici e privati, si occupa di CSR (Corporate Social Responsibility) e lavora come Art Advisor.