TEFAF Maastricht: rinviata da marzo a maggio l’edizione 2021 della fiera

In procinto di inaugurare l’edizione newyorchese online, TEFAF annuncia le date della prossima edizione a Maastricht. Non si terrà, come usuale, a marzo, ma dal 31 maggio al 6 giugno 2021

TEFAF, Maastricht 2018. Photo Mark Niedermann
TEFAF, Maastricht 2018. Photo Mark Niedermann

Dopo i rinvii e gli annullamenti che stanno caratterizzando il calendario fieristico del 2020 – di recente Artissima ha annunciato che non inaugurerà la sua 27esima edizione in programma a Torino dal 5 all’8 novembre, ma che si terrà sulle proprie piattaforme digitali e con un progetto in presenza in collaborazione con la Fondazione Torino Musei – il mondo dell’arte è già alle prese con gli appuntamenti del 2021 e con i relativi primi rinvii. La pandemia infatti – e soprattutto l’aumento dei contagi delle ultime settimane in tutta Europa – ha spinto la prestigiosa fiera TEFAF (The European Fine Art Foundation) a rinviare di due mesi l’edizione di Maastricht, che quindi non si terrà a marzo ma dal 31 maggio al 6 giugno 2021, con due giornate di anteprima il 29 e il 30 maggio.

TEFAF Maastricht 2018
TEFAF Maastricht 2018

LA CHIUSURA ANTICIPATA DI TEFAF MAASTRICHT 2020

Aveva fatto discutere, lo scorso marzo, la decisione da parte di TEFAF di inaugurare la propria fiera a Maastricht, nonostante la pandemia fosse già giunta in Europa e molte altre fiere in programma nei mesi successivi avessero rinviato o cancellato i propri appuntamenti. Aperta il 7 marzo, TEFAF ha dovuto chiudere i battenti pochi giorni dopo perché un espositore era risultato positivo al tampone. La fiera successiva avrebbe dovuto tenersi il mese prossimo a New York, ma sarà sostituita da una versione online che si terrà dall’1 al 4 novembre.

TEFAF MAASTRICHT 2021, IL RINVIO DA MARZO A MAGGIO

“Ci auguriamo che posporre TEFAF Maastricht verso la fine della primavera coincida con un periodo in cui la presenza fisica sia possibile, sicura e agevole per i nostri espositori e per gli ospiti”, ha dichiarato Hidde van Seggelen, Presidente di TEFAF. “La sicurezza della comunità TEFAF è una priorità assoluta del nostro progetto di costante ispirazione per collezionisti, istituzioni e amanti dell’arte, allo stesso tempo facciamo la nostra parte per coltivare un mercato in cui i nostri galleristi possano risplendere”. Stando a quanto riportato in una nota stampa, “le conferme da parte degli espositori circa la partecipazione a TEFAF Maastricht 2021 non si sono fatte attendere: il processo di selezione e allocazione da parte di TEFAF si svolgerà già nelle prossime settimane”.

– Desirée Maida 

www.tefaf.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.