Le immagini dell’edizione 2019 della sezione Sculpture di Frieze Art Fair

Le immagini dell’edizione 2019 di Sculpture, sezione outdoor della fiera Frieze Art Fair a New York. Tanti gli interventi in mostra, da Jaume Plensa a Aaron Curry

Frieze Sculpture 2019
Frieze Sculpture 2019

Dal primo giorno di svolgimento di Frieze New York segnaliamo come un grave vulnus per la riuscita di questa importante fiera la location sperduta in un’isoletta tutt’altro che affascinante nell’alto East River, di fronte ad Harlem e al Queens. Pur consapevole, immaginiamo, di quanto sia penalizzante la cosa, Frieze non è mai riuscita a sbarcare in una zona più raggiungibile e piacevole per clienti, collezionisti, galleristi e pubblico.

L’EDIZIONE 2019

Frieze Sculpture 2019
Frieze Sculpture 2019
Quest’anno però qualcosa in questo senso si è mosso e chissà che non sia un preludio a qualche scelta logistica drastica per le prossime edizioni a venire. Frieze è sbarcata a Manhattan per lo meno con la sua sezione “Sculpture” che un tempo si teneva proprio nel parco di Randall’s Island a fianco dei tendoni della fiera. Poi per alcuni anni Sculpture è stata sospesa a New York rimanendo tuttavia nei meravigliosi spazi sempre all’aperto del Regent’s Park di Londra durante l’edizione autunnale della fiera che si svolge nella capitale britannica.

LE OPERE DI FRIEZE SCULPTURE

Frieze Sculpture 2019
Frieze Sculpture 2019
Quest’anno, a cura di Brett Littman che è anche direttore del Museo Noguchi di New York, il progetto ritorna e occupa le aree comuni di uno dei luoghi più iconici del centro città: il Rockefeller Center. In collaborazione con la società che si occupa della gestione del famoso complesso immobiliare affacciato sulla Fifth Avenue, Frieze ha allestito qui un percorso affascinante (tutto ciò che si fa a Rockefeller è affascinante no? Perfino pattinare sul ghiaccio…) di sculture. A partire dall’enorme opera di Jaume Plensa affacciata sulla strada fino alle bandiere dell’Onu rifatte in juta da Ibrahim Mahama passando per il progetto super site specific di Kiki Smith. E poi ancora Nike Cave, Aaron Curry, José Davila, Walter De Maria, Rochelle Goldberg, Goshka Macuga, Mirò, Paulo Nazareth, Pedro Reyes, Sara Sze e Hank Willis Thomas. Nelle foto un piccolo tour del progetto.
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.