10 anni di ArtVilnius, la più grande fiera d’arte dell’Europa orientale: un bilancio e le novità

In attesa dell’edizione del decennale, in programma nella capitale lituana tra il 30 maggio e il 2 giugno 2019, la più grande fiera d’arte nelle Repubbliche Baltiche stila un bilancio e annuncia le novità

Artvilnius
Artvilnius

ArtVilnius, l’unica fiera d’arte contemporanea in Lituania e la più grande fiera d’arte nelle Repubbliche Baltiche, compie quest’anno il suo decimo anniversario. In programma tra il 30 maggio e il 2 giugno 2019, si svolge nel principale palaexpo di questa città dalla cultura antica ed eclettica: è, infatti, la sola capitale europea ad essere situata al confine tra due civiltà antiche, quella latina e quella bizantina. In questa regione dell’Europa orientale dove il mercato resta ancora un po’ un’incognita, ArtVilnius nei suoi primi dieci anni di esistenza è riuscita a circondarsi di un gruppo di fedelissimi tra i partecipanti: gallerie, artisti, istituzioni e collezionisti d’arte che arrivano ogni anno da quasi 20 paesi (Lituania, Lettonia, Bielorussia, Polonia, Estonia, Francia, Danimarca, Italia, Russia, Stati Uniti e Ucraina, tra gli altri). Diventando anche un modello per i Paesi limitrofi. “Durante i nostri intensi preparativi per ArtVilnius, abbiamo recentemente visitato la settimana dell’arte a Kiev e la fiera d’arte di Tbilisi. Gli organizzatori hanno ammesso che ArtVilnius è stato il loro ispiratore e mentore “, ha raccontato la sua direttrice Diana Stomienė in riferimento alla passata edizione, aggiungendo che l’evento cerca non solo di attirare gli amanti dell’arte per vederne le ultime tendenze, ma anche di incoraggiarli ad acquistare opere d’arte. La fiera, organizzata dall’Associazione delle Gallerie d’Arte Lituane, è visitata ogni anno da 22mila persone, riceve oltre 200 candidature all’anno e selezionerà anche quest’anno 60 gallerie tra gli espositori.

IL PROGRAMMA

I collezionisti godono di un’attenzione particolare da parte degli organizzatori e ricevono uno speciale programma VIP in fiera e in città. Per l’edizione del decennale, il Paese ospite di ArtVilnius’19 sarà la Francia e la fiera metterà in risalto la scena artistica contemporanea francese con un programma a cura di Aurélie Faure, alias Katarina Stella, che in passato ha lavorato con la Fondation d’entreprise Hermès e il progetto Nuit Blanche, senza dimenticare le gallerie di Emanuel Perrotin ed Eva Hober a Parigi. Accanto al programma fieristico principale, ArtVilnius’19 organizzerà anche una serie di progetti ed eventi: The Path, mostra internazionale di installazione, scultura e performance; premi per i migliori artisti e gallerie; colloqui e discussioni su vari temi. Le istituzioni (negli anni scorsi presenti il Museo di Arte Contemporanea di Cracovia MOCAK e il Łaźnia Centre for Contemporary Art di Danzica) avranno un posto nello spazio dedicato ai progetti speciali curato da Francesca Ferrarini, Art Advisor presso Lewben Art Foundation (partner esclusivo della fiera) e ci sarà anche una retrospettiva dei migliori giovani artisti che si sono susseguiti in questi primi dieci anni di ArtVilnius. Infine, gli organizzatori inviteranno tutti a visite notturne per esplorare gallerie, musei e altre offerte della città di Vilnius.

-Claudia Giraud

ArtVilnius’19
Dal 30 maggio al 2 giugno 2019
Exhibition and Congress Centre Litexpo, Laisvės pr. 5, Vilnius 04215, Lithuania

http://www.artvilnius.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).