Giovani Curatori, Residenze d’artista e Atelier: Paratissima diventa una Factory

Per il 2022 Paratissima si trasforma in Factory ed esordisce con la nona edizione di NICE, il corso per curatori. E con una novità: la sede dell’Artiglieria accoglierà infatti un programma di residenze d’artista e metterà a disposizione studi e atelier per chi è in cerca di uno spazio di lavoro.

Paratissima
Paratissima

Da fiera dedicata ai talenti emergenti dell’arte contemporanea, Paratissima continua la sua evoluzione e per il 2022 presenta nuovi progetti, con l’ambizione di trasformare l’ARTiglieria, sua sede operativa, in Factory creativa e a Hub culturale. Il desiderio è infatti di ospitare non solo eventi, mostre e fiere ma diventare un luogo sempre vivo e attivo in modo permanente. Tra le attività in programma c’è NICE, Master in Pratiche Curatoriali che torna per la sua nona edizione a Torino, ma non solo.

Paratissima
Paratissima

IL MASTER NICE A TORINO

Con un’impostazione orientata prevalentemente al lavoro sul campo, attraverso il learning by doing, l’analisi di case study di mostre e un approccio collaborativo, il corso si configura come un percorso pratico e un training di introduzione alla professione del curatore che si snoda tra lezione teoriche e la realizzazione di vere esposizioni curate dai partecipanti. La sua forza risiede, secondo gli organizzatori, nel coinvolgimento diretto degli allievi nella curatela e nell’organizzazione delle mostre che daranno vita all’evento Nice&Fair durante l’art- week torinese di novembre. Il percorso formativo inizia nel mese di marzo per concludersi a novembre e le lezioni tratteranno tutti gli aspetti della complessa professione del curatore. Partendo dall’ideazione e costruzione del progetto curatoriale, le mostre verranno dunque realizzate concretamente, come anche la relativa pubblicazione editoriale. “NICE in otto anni di vita ha coinvolto più di 100 allievi e le mostre realizzate – con i relativi cataloghi – sono state in tutto 52. Per il 2022 la novità è doppia: due saranno le borse lavoro a disposizione dei migliori allievi del corso, che verranno coinvolti come Junior Curator nella Dir Art di Paratissima 2023.” Racconta ad Artribune Francesca Canfora, direttore del Master. “In più il Master in pratiche curatoriali andrà a collocarsi nella più ampia cornice di Paratissima Factory, il progetto dedicato ad Atelier, Studi d’artista e Residenze che nel 2022 prenderà vita nell’Artiglieria e che darà modo ai giovani curatori di vivere la propria esperienza formativa a 360° gradi, in un grande laboratorio artistico permanente”.

Paratissima
Paratissima

PARATISSIMA FACTORY: RESIDENZE D’ARTISTA E ATELIER

Per celebrare la riapertura e l’occasione ritrovata di condividere spazi e idee, nasce il progetto Paratissima Factory come luogo sempre vivo di produzione e non solo di esposizione. Il terzo piano dell’ARTiglieria verrà infatti destinati a studi, atelier e residenze d’artista, spazi che entreranno in sinergia di volta in volta con il fitto calendario di mostre ed eventi in programma, offrendo l’occasione agli artisti ospiti di aprire i propri studi e atelier al pubblico dei visitatori dell’ARTiglieria – Centro d’Arte Contemporanea.
Le residenze offriranno agli artisti uno spazio di lavoro e condivisione a cicli trimestrali, al cui termine è prevista la restituzione finale del progetto tramite una pubblica ostensione (mostra, proiezione, performance) e un talk di presentazione. Allo stesso tempo verrà offerta la possibilità, a chi cerca un laboratorio e uno spazio di lavoro permanente, di trovare attraverso la formula Atelier/Studio un luogo adatto e predisposto allo scopo, a un costo assolutamente accessibile. “In realtà le grandi novità non si esauriscono qui…”, continua Canfora “ma c’è molto di più! A tal proposito verrà raccontato tutto quel che bolle in pentola per il futuro di Paratissima nella prossima conferenza stampa prevista a metà Marzo. Stay tuned”.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.