Palazzo Te a Mantova lancia open call per partecipare ai corsi della propria Scuola d’Arte

I programmi didattici del 2019 sono rivolti a studenti e professionisti del settore che vogliono potenziare le proprie competenze a contatto con artisti e docenti in un luogo d’eccezione: Palazzo Te a Mantova

Scuola di Palazzo Te - ph. Gianmaria Pontiroli
Scuola di Palazzo Te - ph. Gianmaria Pontiroli

C’è tempo fino al prossimo 15 maggio per partecipare alla open call lanciata dalla Scuola di Palazzo Te a Mantova, il percorso di ricerca residenziale della Fondazione Palazzo Te dedicato alle arti e alla progettualità culturale, in programma nel periodo estivo a Palazzo Te. Studiare Arte e Fare Arte sono i moduli in cui è articolato il programma didattico 2019, aperto a studenti, professionisti e mediatori culturali italiani e internazionali.

LA SCUOLA DI PALAZZO TE

Situata all’interno di Palazzo Te, l’omonima Scuola costituisce il dipartimento educativo della Fondazione Palazzo Te, un’istituzione pubblico-privata che cura e gestisce il palazzo e le sue strutture. “La mission della Scuola di Palazzo Te”, si legge nel testo del bando, “è di accrescere le capacità di azione, di pensiero e di sviluppo nel campo della produzione culturale contemporanea. L’intervento della Scuola si concentra in particolare sulla relazione tra patrimonio, tradizione, antiche capacità artigianali e manifatturiere, linguaggi ereditati, cultura contemporanea e capacità di progetto. L’intenzione è quella di ispirare visione, nuove prospettive di ricerca, nuovi progetti culturali e formare alle capacità necessarie alla loro attuazione”. Come già accennato, il programma didattico dell’anno 2019 è suddiviso in due moduli: Studiare Arte, un percorso residenziale di 5 giorni (17 – 21 giugno 2019), organizzato in collaborazione con il Courtauld Institute of Art di Londra e dedicato agli studenti interessati a sviluppare le proprie competenze visive e analitiche attraverso il contatto diretto con un monumento complesso come Palazzo Te di Giulio Romano. Insieme al Prof. Guido Rebecchini, gli studenti esploreranno il Palazzo, esaminandone gli aspetti architettonici, pittorici e scultorei; Fare Arte, percorso residenziale di 9 giorni (25 giugno – 3 luglio 2019) che, sempre a Palazzo Te, verrà condotto da Stefano Arienti, Mariangela Gualtieri e Stefano Baia Curioni.

LA OPEN CALL PER PARTECIPARE ALLA SCUOLA DI PALAZZO TE

L’offerta didattica 2019 della scuola è rivolta a studenti e ricercatori e storici dell’arte (per il modulo Studiare Arte) e operatori culturali, studenti universitari, professionisti del terzo settore tra i 21 e i 40 anni (per il modulo Fare Arte). Gli interessati dovranno presentare, entro e non oltre il 15 maggio 2019 all’indirizzo mail [email protected], la propria candidatura con allegati modulo di partecipazione, lettera motivazionale e curriculum vitae. A questo link è possibile visionare l’intero bando e i programmi dei corsi, e scaricare il modulo di partecipazione.

– Desirée Maida

www.centropalazzote.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.