È Chiara Gatti la nuova direttrice del Man di Nuoro. Succede a Luigi Fassi

La direttrice succede a Luigi Fassi e, prima ancora, a Lorenzo Giusti e Cristiana Collu. La nomina al Man è stato un percorso travagliato. La cronaca.

Museo MAN di Nuoro
Museo MAN di Nuoro

Chiara Gatti è la nuova direttrice del Museo Man di Nuoro. Storica dell’arte, critica e curatrice è nata a Luino, in provincia di Varese, nel 1973. Laureata alla Cattolica di Milano, ha un master in Management della cultura, Marketing e Comunicazione presso la Bocconi e un Diploma di perfezionamento in Museografia e Museologia acquisito al Politecnico di Torino. Saggista e giornalista collabora attualmente con La Repubblica e il mensile Arte di Cairo e ha contribuito all’Enciclopedia dell’Arte Treccani. Conosciuta e stimata ha curato decine di mostre in ambito nazionale e internazionale.

CHI È CHIARA GATTI

Non è nuova al Museo Man per cui ha co-curato due progetti: la mostra di Giacometti nel 2015 e quella delle Donne del Futurismo nel 2019. E mai avrebbe immaginato un’avventura così travagliata per arrivare ad una nomina. Ma andiamo per gradi. Allo scadere dell’incarico di Luigi Fassi, neo direttore della fiera Artissima, il Man indice un bando per la selezione del nuovo Direttore Artistico. I candidati ammessi lo scorso 25 novembre, oltre la Gatti, sono Concettina Ghisu, Efisio Carbone, Davide Mariani, Federica Manoli Marco Peri selezionati da una commissione esaminatrice composta da Giuseppe Zucca, Lorenzo Giusti e Gabriella Belli.

MAN DI NUORO: CRONACA DELLA NOMINA

Ed è proprio ad essa che il 14 dicembre, con grande sorpresa, giunge una lettera di ricusazione, da parte di tre dei candidati – Ghisu, Carbone e Mariani – per un presunto conflitto di interessi tra la neo eletta e due dei componenti della commissione, Lorenzo Giusti, ex direttore del Museo e oggi alla guida della GAMeC di Bergamo, e Gabriella Belli poiché, com’è consuetudine che avvenga nel mondo dell’arte, vanta collaborazioni con entrambi e tempo addietro avrebbe intervistato la Belli per la Repubblica.

Accuse naturalmente respinte dalla Provincia di Nuoro alla quale fa capo il museo, che hanno avuto come conseguenza le dimissioni della commissione, per permettere al procedimento in atto di continuare. Al posto della commissione uscente subentrano rapidamente Angela Tecce, Presidente del Museo Madre di Napoli e Anna Mattirolo, co-direttrice delle Scuderie del Quirinale. Stando alle cronache, i candidati in short list Efisio Carbone e Davide Mariani hanno deciso di non presentarsi al colloquio, senza addurre motivazioni, fissato per il primo febbraio. La nomina di Chiara Gatti a direttrice è giunta in tarda serata.

Roberta Vanali

Dati correlati
CuratoreChiara Gatti
Spazio espositivoMAN - MUSEO D'ARTE DELLA PROVINCIA DI NUORO
IndirizzoVia Sebastiano Satta 27 - 08100 - Nuoro - Sardegna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Vanali
Roberta Vanali è critica e curatrice d’arte contemporanea. Ha studiato Lettere Moderne con indirizzo Artistico all’Università di Cagliari. Per undici anni è stata Redattrice Capo per la rivista Exibart e dalla sua fondazione collabora con Artribune, per la quale cura due rubriche: Laboratorio Illustratori e Opera Prima. Per il portale Sardegna Soprattutto cura, invece, la rubrica Studio d’Artista. Orientata alla promozione della giovane arte con una tendenza ultima a sviluppare ambiti come illustrazione e street art, ha scritto oltre 500 articoli e curato circa 150 mostre per gallerie, musei, centri comunali e indipendenti. Tra le ultime: la doppia mostra di Carol Rama in Sardegna, L’illustrazione contemporanea in Sardegna, Archival Print. I fotografi della Magnum. Nel 2006 ha diretto la Galleria Studio 20 a Cagliari. Ha ideato e curato la galleria online Little Room Gallery (2010-13). Ha co-curato le mostre del Museo MACC (2015-17), per il quale nel 2018 è stata curatrice. Ha scritto saggi e testi critici per numerosi cataloghi e pubblicazioni. Il cinema è l’altra sua grande passione.