Morto a Roma Lorenzo Taiuti. Artista, teorico di Mass Media e collaboratore di Artribune

È scomparso a 77 anni Lorenzo Taiuti, fine teorico di arte e nuovi media ed editorialista sul nostro Magazine. Per anni docente all’Accademia Albertina di Torino, lo ricordano con affetto i suoi studenti

Lorenzo Taiuti
Lorenzo Taiuti

È morto a Roma a 77 anni, l’artista, docente di Mass Media e storico collaboratore di Artribune Lorenzo Taiuti. La scomparsa è avvenuta nell’autunno dello scorso anno, ma la notizia è stata appresa solo ora da ex studenti dell’Accademia Albertina di Torino che ricordano con affetto gli oltre 10 anni passati insieme: “come Professore di Mass Media, critico, teorico e amico è stata una persona importante per molti a Torino”. A loro si sono uniti la Presidente Paola Gribaudo e il Direttore Edoardo Di Mauro: “L’Accademia Albertina esprime il suo profondo cordoglio per la scomparsa del Prof. Lorenzo Taiuti, docente dal 1992 al 2004 di Teoria e metodo dei mass media”.

LORENZO TAIUTI DOCENTE E TEORICO

Nato a Milano nel 1943, viveva e lavorava a Roma operando nel campo delle arti visive e dell’insegnamento universitario, Arte Contemporanea presso la Facoltà di Architettura Valle Giulia all’Università La Sapienza. Esperto delle trasformazioni che l’arte ha subìto con l’avvento delle nuove tecnologie, ha collaborato sui temi di arte e media con vari periodici, tra cui Giornale dell’Arte, Virus, Alias, Terzocchio, Linea d’Ombra, Repubblica, Juliet, Exibart, Artribune, Arte e Critica, Digimag, Noema, D’Ars, pubblicando anche importanti testi di settore, Arte e media. Avanguardia e comunicazione di massa (Costa & Nolan 1996), Corpi Sognanti. L’Arte nell’epoca delle tecnologie digitali (Feltrinelli 2001), Multimedia. L’Incrocio dei linguaggi comunicativi (Meltemi 2005), I linguaggi digitali (per la serie XXI secolo – Enciclopedia Treccani 2010). “Mi sono sempre occupato dei ‘punti di raccordo’ fra new media e video, e dei punti di scontro o d’incontro fra quella che continuo a considerare un’avanguardia comunicativa ed espressiva (i media digitali) e alcuni punti del panorama infinitamente eclettico dell’arte contemporanea”, spiegava lo stesso Taiuti qualche anno fa su Digicult.

LORENZO TAIUTI ARTISTA

Fino a confrontarsi, nel suo ultimo articolo per Artribune Magazine, con la recente pandemia che ha visto il proliferare del digitale nei musei, aprendo nuove questioni e opportunità. Autore di video, installazioni e website, Taiuti ha esposto le sue opere alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna, al Palazzo delle Esposizioni di Roma e in festival in Italia e all’estero, come il Los Angeles Afi Festival, il Videofestival di Locarno, Videochroniques di Marsiglia, Coreografo elettronico di Napoli, Invideo di Milano.

– Claudia Giraud

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).