Il Museo del Cinema di Torino cerca un nuovo direttore: ultimi giorni per partecipare al bando

Si richiedono doti di manager con competenze in campo cinematografico, di organizzatore di festival, mostre e manifestazioni in quel settore, di storico della cultura: nomina di tre anni prorogabili per altri due

Mole Antonelliana
Mole Antonelliana

Ultimi giorni per il bando indetto dalla Fondazione Maria Adriana per la posizione di direttore del Museo Nazionale del Cinema di Torino. Tra i più importanti al mondo per la ricchezza del patrimonio e per i programmi di attività scientifiche e divulgative, ha la sua sede espositiva nella Mole Antonelliana, edificio simbolo della città e  dal 1992 è, appunto, gestito dalla Fondazione Prolo che annovera tra i soci oltre alla Regione, anche Città di Torino, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Associazione Museo Nazionale del Cinema, GTT e ha recentemente indetto un avviso per la selezione del direttore, la cui nomina sarà a tempo determinato, full time, e avrà una durata di tre anni, prorogabile per altri due.

IL BANDO PER DIRETTORE DEL MUSEO DEL CINEMA DI TORINO

La figura richiesta è quella di un manager con specifiche competenze in campo cinematografico, compresa l’organizzazione di festival, mostre e manifestazioni in quel settore, ma anche quella di uno storico della cultura in generale. “L’articolata complessità dei settori d’interesse della Fondazione, consente di guardare, per la figura del Direttore, a un campo di competenze ampio, che comprende curatori esperti nella conduzione museale o nelle attività espositive, con particolare riferimento a istituzioni dell’area cinema, inclusi festival e archivi cinematografici”, spiega il Comitato di Gestione della Fondazione Maria Adriana Prolo che ha elaborato il bando, “ma anche storici e studiosi di cinema, arti contemporanee, linguaggi multimediali, con competenze nell’organizzazione culturale. I candidati dovranno in particolar modo dar prova di visione innovativa nella progettazione del futuro del Museo Nazionale del Cinema, in rapporto all’evoluzione delle tecnologie e dei linguaggi, e del più ampio coinvolgimento del pubblico. Dovranno inoltre possedere capacità di conduzione gestionale e amministrativa, e attitudine a lavorare in gruppo coordinando lo staff del Museo Nazionale del Cinema”.

I COMPITI DEL DIRETTORE DEL CINEMA DI TORINO

Il nuovo Direttore dovrà sviluppare  una  strategia  che contribuisca  a  consolidare  la  visione  e  gli  obiettivi  del Museo, programmando le attività di carattere scientifico e culturale della Fondazione; ideare, sviluppare e implementare programmi integrati per il pubblico, creativi e accessibili, sia all’interno del Museo che attraverso i media digitali; promuovere lo sviluppo delle attività di ricerca e acquisire nuove risorse finanziarie, anche attraverso la realizzazione di partnership con soggetti privati e pubblici; curare le relazioni scientifiche con le istituzioni locali, nazionali e internazionali; sovrintendere alla  gestione  ordinaria  della  Fondazione  e  allo  sviluppo  delle  risorse umane, nell’ambito delle deliberazioni del Comitato di Gestione. La scadenza per inviare le domande è fissata al 15 aprile 2019.

– Claudia Giraud

http://jobs.artribune.com/competitions/la-fondazione-maria-adriana-prolo-apre-un-bando-per-la-posizione-di-direttore-del-museo-nazionale-del-cinema/2940.php

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).