Nasce CULT, un network di diplomatici ed eccellenze culturali per promuovere la cultura in Italia

Il progetto è promosso dall’associazione Cultura Italiae per connettere la diplomazia italiana ed internazionale con le eccellenze del Belpaese per favorire tavole rotonde e azioni concrete in ambito culturale

CULT. Cultura Diplomazia

Nella suggestiva cornice del Silvano Toti Globe Theatre di Villa Borghese a Roma, lo scorso 26 maggio è andato in scena l’atto fondativo di CULT. Cultura Diplomazia, più Mondo in Italia, uno strumento di relazione tra il mondo diplomatico italiano e internazionale e le nostre eccellenze culturali, ideato per favorire la promozione della cultura in Italia. Dietro l’iniziativa c’è Cultura Italiae, l’associazione nata nel 2016 da una comunità di esponenti della società civile con idee e valori condivisi, che pone al centro della propria azione la cultura intesa come motore etico ed economico dello sviluppo del Paese.

SOSTIENE ARGENTO

Con il progetto CULT”, ha spiegato Angelo Argento, Presidente di Cultura Italiae, “vogliamo presentare proposte concrete che rafforzino il valore dell’equazione: più cultura corrisponde a più economia e più innovazione”. Per farlo, gli esponenti delle ambasciate estere in Italia, dal Brasile all’Uruguay, passando per la Turchia, hanno risposto a questa “chiamata alle armi” partecipando numerosi. “Ci troviamo qui per costruire insieme ponti e abbattere le barriere, e forse la cultura è lo strumento più potente che abbiamo per farlo”, ha sottolineato Argento. “Come Cultura Italiae vogliamo offrire questo strumento innanzitutto per parlare, poi per capire se parlandoci possiamo passare dalle parole ai fatti. La cultura deve infatti trasformarsi in un’azione concreta proprio per abbattere quelle barriere che molto spesso sono culturali”. L’obiettivo di CULT è proprio quello di favorire la nascita di un network che riunisca gli ambasciatori e i responsabili degli affari culturali delle ambasciate estere in Italia, i direttori degli Istituti di cultura stranieri in Italia e altre personalità della cultura e dello sport al fine di promuovere tavole rotonde e azioni concrete in ambito culturale.

IL NETWORK

Ci siamo associati con grande piacere a questa iniziativa e da parte nostra incoraggiamo tutti a parteciparvi con altrettanto entusiasmo”, ha dichiarato Roberto Vellano, vice direttore generale della direzione per la Promozione della cultura e della lingua italiana della Farnesina, ricordando che “la cultura rappresenta oltre il 6 per cento del pil italiano e 1,5 milioni di posti di lavoro, ma è anche un moltiplicatore di ricchezza ed evocatore di bellezza e stile”. Tra i presenti al lancio dell’iniziativa anche Angela Travaglini del Museo Nazionale Romano che ha evidenziato come l’istituzione, grazie alle sue quattro sedi in cui è articolata – Terme di Diocleziano, Palazzo Massimo, Palazzo Altemps e Crypta Balbi – funzioni come un network, e Mario De Simoni, Presidente e AD di Ales Spa e Scuderie del Quirinale. “La connessione tra il mondo diplomatico e le eccellenze culturali è un fattore fondamentale per lo sviluppo delle attività delle Scuderie del Quirinale, da sempre protagoniste di grandi mostre internazionali”, ha ricordato De Simoni. “Negli ultimi 18 anni, almeno 16 progetti che si sono tenuti da noi sono stati il frutto della collaborazione con altri Paesi e questo deve continuare. Le Scuderie rappresentano l’arte italiana ma anche la connessione con altre realtà internazionali”.

-Claudia Giraud

http://www.culturaitaliae.it

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).