What a wonderful world. La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura

Reggio Emilia - 15/11/2019 : 08/03/2020

L’esposizione è un affascinante percorso nella lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura, dall'età antica ai grandi protagonisti della storia dell'arte.

Informazioni

  • Luogo: CHIOSTRI SAN PIETRO
  • Indirizzo: Via Emilia San Pietro 44C - Reggio Emilia - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 15/11/2019 - al 08/03/2020
  • Vernissage: 15/11/2019 ore 18
  • Curatori: Pierluca Nardoni, Claudio Franzoni
  • Generi: arti decorative e industriali
  • Orari: da martedì a venerdì 10.00 -13.00 / 15.00 - 19.00 Sabato e Festivi 10.00 - 19.00
  • Biglietti: Il biglietto consente la visita ad entrambe le sedi, Palazzo Magnani e Chiostri di San Pietro INTERO 12 € RIDOTTO 10 € Gruppi composti da almeno 15 persone, over 65, possessori YoungER card, persone con disabilità, possessori biglietti mostre Fondazione Magnani Rocca – Traversetolo, membership card di enti convenzionati, possessori tessera ARCI, possessori tessera FAI, possessori biglietto mostra “Ritratto di giovane donna del Correggio”, dipendenti Gruppo Fs, dipendenti Iren STUDENTI 6 € Ragazzi dai 6 ai 18 anni GRATUITO Amici della Fondazione Palazzo Magnani, bambini di età inferiore ai 6 anni, accompagnatori di persone con disabilità, giornalisti iscritti all’albo con tessera di riconoscimento, soci della Collezione Peggy Guggenheim BIGLIETTI FAMIGLIA 24 € (2 adulti +1 bimbo dai 6 ai 18 anni) 30 € (2 adulti +2 bimbi dai 6 ai 18 anni) 36 € (2 adulti +3 bimbi dai 6 ai 18 anni) 15 € (1 adulto +1 bimbo dai 6 ai 18 anni) 20 € (1 adulto +2 bimbi dai 6 ai 18 anni)
  • Uffici stampa: CLP
  • Editori: SKIRA

Comunicato stampa

’esposizione è un affascinante percorso nella lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura, dall'età antica ai grandi protagonisti della storia dell'arte

Una meraviglia invisibile. Arte e ornamento a Reggio Emilia

Palazzo Magnani // Chiostri di San Pietro, Reggio Emilia – fino all'8 marzo 2020. Arte e decorazione: due vocaboli solitamente considerati in antitesi, perché una cosa è l'arte, un'altra la decorazione. Ma è davvero così? Una mostra allestita in due sedi cerca di fare una coraggiosa ricognizione sull'ornamento, sul suo uso nei secoli e sulla sua presenza nella vita e nell'arte d'ogni epoca.