Ugo Nespolo – Camera-Eye appunti da una New York lontana

Trieste - 16/03/2019 : 27/04/2019

A Trieste, MLZ Art Dep presenta la mostra fotografica “Camera-Eye, appunti da una New York lontana” di Ugo Nespolo.

Informazioni

  • Luogo: MLZ ART DEP
  • Indirizzo: via G.Galatti 14a - Trieste - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 16/03/2019 - al 27/04/2019
  • Vernissage: 16/03/2019 ore 18 Proiezione al Teatro Miela (Sala Ridottino) dei cortometraggi con intervento dell’artista e cineasta, in collaborazione con Bonawentura, La Cappella Underground e Casa del Cinema di Trieste Ore 19.30: Inaugurazione della mostra fotografica in galleria
  • Autori: Ugo Nespolo
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: da giovedì a sabato ore 17.00 - 19.30 e su appuntamento
  • Uffici stampa: THE KNACK STUDIO

Comunicato stampa

A Trieste, dal 16 marzo al 27 aprile 2019, MLZ Art Dep presenta la mostra fotografica “Camera-Eye, appunti da una New York lontana” di Ugo Nespolo.
La personale riunisce quattordici fotografie in bianco e nero realizzate a New York, quando il poliedrico artista e cineasta vi ha vissuto tra la fine degli anni Settanta e gli anni Ottanta. Con la sua piccola Leica, ha attraversato a piedi i quartieri della città con l’intenzione di documentarne le molteplici espressioni seguendo temi precisi: attimi di quotidianità, strade, muri, vetrine, gallerie


Qui esposte per la prima volta, le immagini ritraggono luoghi della vita pulsante che ha caratterizzato quel periodo nella storia della Grande Mela. I ricordi trasmessi di una realtà di tutti i giorni, catturata percependone la caducità, restano a testimonianza di ogni sua successiva trasformazione.
L’inaugurazione di sabato 16 marzo, in galleria alle ore 19.30, sarà preceduta alle ore 18.00 da un incontro aperto al pubblico con Ugo Nespolo al Teatro Miela. Nella sala Ridottino, in collaborazione con Bonawentura, La Cappella Underground - Centro Ricerche e Sperimentazioni Cinematografiche e Audiovisive e la Casa del Cinema di Trieste, verranno proiettati i suoi cortometraggi concepiti nell’arco di quattro decenni, dalla Neoavanguardia degli anni Sessanta ad oggi.
Nelle pellicole sperimentali i ruoli dei protagonisti sono interpretati da affermati nomi dell’arte e della cultura: La galante avventura del cavaliere dal lieto volto (1966-67) con Lucio Fontana, Enrico Baj e Renato Volpini, Neonmerzare (1967) con Mario Merz, Boettinbianchenero (1968) con Alighiero Boetti, Buongiorno Michelangelo (1968-69) con Michelangelo Pistoletto, Gilberto Zorio e Tommaso Trini, Con-certo rituale (1972-73) con Enrico Baj e Gianni Piacentino, Le porte girevoli (1982) ispirato a un soggetto donato da Man Ray, Film/a/To (2001) e Superglance (2007) con Edoardo Sanguineti.
Ugo Nespolo (1941, Mosso) è artista, pittore, cineasta, designer e illustratore. Vive e lavora a Torino.
La sua ricerca non è mai stata legata in maniera assoluta ad un filone. Agli esordi negli anni Sessanta, quando si trasferì a New York, è stata contaminata dalla Pop Art e negli anni Settanta dai futuri concettuali e poveristi. Pioniere del cinema sperimentale italiano, ha fondato con Mario Schifano il Cinema degli Artisti.
Le sue opere sono state esposte nei maggiori musei internazionali, tra cui Centre Pompidou, Tate Modern, Philadelphia Museum of Art, National Art Museum of China, GAM Torino, Castello Rivoli, MART, Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, Palazzo Grassi, Museo Nazionale del Cinema.
www.nespolo.com