The Blank Kitchen – Diego Marcon

Bergamo - 11/10/2014 : 11/10/2014

The Blank Contemporary Art apre le porte della sede di Via Quarenghi 50 per il primo pranzo con artista della nuova stagione.

Informazioni

Comunicato stampa

Artisti in cucina / The Blank Kitchen:
Diego Marcon e le ricette neofolk
A cura di Stefano Raimondi e Valentina Gervasoni
Sabato 11 Ottobre 2014, ore 13.00
The Blank, Via Quarenghi, 50 – Bergamo


Sabato 11 Ottobre alle ore 13.00, in occasione della decima edizione della Giornata del Contemporaneo indetta da AMACI, The Blank Contemporary Art apre le porte della sede di Via Quarenghi 50 per il primo pranzo con artista della nuova stagione



The Blank Kitchen è il progetto che ha ospitato a Bergamo alcuni tra i più significativi artisti internazionali come David Adamo, Guido van der Werve, Cécile B. Evans e Mladen Miljanović, e che, per la stagione in corso, accoglie artisti italiani che vivono e lavorano all’estero.

Caldamente sconsigliato agli amanti del biologico e del “fatto in casa”, il pranzo promette una vera immersione nella cucina “neofolk”, così come ha voluto definirla Diego Marcon (Busto Arsizio, 1985. Vive e lavora a Parigi). Marcon, tra gli artisti più eclettici della sua generazione, coniuga nei suoi lavori la passione per il cinema, la musica heavy-metal, l’animazione video e la scrittura; le sue opere sono entrate a far parte della Collezione Sandretto Re Rebaudengo di Torino e presentate presso istituzioni quali il MACRO Museo d’Arte Contemporanea di Roma.

Durante il pranzo, a prenotazione obbligatoria, l’artista presenterà il primo manifesto della cucina neofolk, pubblicato per l’occasione. Infatti, a partire da questo primo appuntamento, The Blank, in collaborazione con lo Studio Temp di Bergamo, presenterà il progetto di micro-editoria che accompagnerà tutti gli appuntamenti in cucina a venire. Il progetto prevede che per ciascun artista invitato a partecipare a The Blank Kitchen venga stampata una fanzine, ovvero una “rivista” amatoriale realizzata dallo stesso. Carta bianca alla creatività, con una sola richiesta: la scelta di un colore che non sia il nero.

Dalla carta ai fornelli, la cucina neofolk nasce dalla fusione delle tradizioni culinarie del belpaese con le sperimentazioni post-industriali. Così, i piatti che l’artista preparerà per l’occasione saranno tanto più buoni quanto più industriali e lontani dalla semplicità, con un menù del tutto non convenzionale che propone di assaggiare, con curiosità, un piatto di “Turbonara” seguita da un freschissimo “Pesce Finto”.

The Blank Kitchen nasce per offrire un’esperienza e una connessione diretta e informale tra l’artista, invitato a pensare e cucinare un suo personale menu, e la città, gli appassionati d’arte, gli studenti o i semplici curiosi che partecipando alla cena hanno la possibilità di conoscere le pratiche artistiche contemporanee attraverso un elemento trasversale e unificante come quello del cibo, capace di annullare la distanza tra artista e pubblico.
La scelta di invitare artisti italiani residenti all’estero risponde al bisogno di mostrare un nomadismo insito nella ricerca artistica, che è sempre mobile, dinamica e mutevole, che ci porta a conoscere culture e storie diverse ma allo stesso tempo non può fare a meno delle radici, dei riti e delle tradizioni da cui nasce e a cui è indissolubilmente legata.

The Blank aderisce, con l’incontro con Diego Marcon, alla Giornata del Contemporaneo, nata con il fine di incentivare lo sviluppo del tessuto culturale territoriale, promuovendo un programma multiforme per avvicinare il pubblico al mondo dell’arte contemporanea.

Il progetto The Blank Kitchen rientra nelle iniziative create da The Blank in vista di EXPO 2015 - Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita: ricerca artistica e cucina, insieme, per compiere un viaggio attraverso i mondi (e i sapori) dell’arte contemporanea.


Diego Marcon (Busto Arsizio, 1985. Vive e lavora a Parigi) si diploma nel 2006 come montatore cinetelevisivo presso la Scuola Civica di Cinema, Televisione e Nuovi Media di Milano e nel 2012 consegue la laurea in Arti Visive e dello Spettacolo all’Università IUAV di Venezia. Nel 2009 partecipa al Corso Superiore di Arti Visive della Fondazione Antonio Ratti e prende parte al programma di residenze della Dena Foundation for Contemporary Art a Parigi. Per l’anno 2010 è assegnatario di uno studio presso la Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia. Nel 2013 è artista in residenza al Centre international d’art et du paysage di Vassivière e partecipa al programma di residenza dell’Istitut Français presso la Cité Internationale des Arts di Parigi. I suoi lavori sono stati proiettati in numerosi festival in Italia e all’estero ed esposti in spazi e istituzioni internazionali quali la Whitechapel Gallery (Londra, Regno Unito), la Fondation d’entreprise Ricard (Parigi, Francia), il De Vleeshal (Middelburg, Paesi Bassi), il NAi - National Architecture Institute (Rotterdam, Paesi Bassi), la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (Torino, Italia), il MAGA - Museo Arte Gallarate (Gallarate, Italia), la Fondazione Bevilacqua La Masa (Venezia, Italia), Peep-Hole e Gasconade (Milano, Italia).


Il pranzo è esclusivamente su prenotazione, riservata a un massimo di venticinque persone e ha un costo di 20,00 Euro.