Teresa Iaria – Zoomorphic Code

Isola Comacina - 11/07/2015 : 12/07/2015

Nel periodo di residenza sull'isola Comacina indetta dal Bando Internazionale Residenze D'Artista 2014 -2015 dell'Accademia di Belle Arti Brera di Milano, Teresa Iaria selezionata per soggiornare dal 6 al 17 Luglio, apre il suo studio al pubblico sabato 11 e domenica 12 luglio per un evento particolare a cura di Laura Cherubini.

Informazioni

  • Luogo: ISOLA COMACINA
  • Indirizzo: Isola Comacina - Isola Comacina - Lombardia
  • Quando: dal 11/07/2015 - al 12/07/2015
  • Vernissage: 11/07/2015 ore 12
  • Autori: Teresa Iaria
  • Curatori: Laura Cherubini
  • Generi: arte contemporanea, serata – evento
  • Orari: Sabato 11 e Domenica 12 Luglio 2015 dalle ore 12 alle 20
  • Biglietti: Servizio di taxi boat da Lido di Ossuccio a Isola Comacina : € 6,00 A/R Biglietto di accesso all’Isola Comacina: € 6,00 per l'occasione ingresso gratuito previa prenotazione a [email protected]

Comunicato stampa

Residenza D'Artista Isola Comacina
Teresa Iaria

“Zoomorphic Code” a cura di Laura Cherubini
Nel periodo di residenza sull'isola Comacina indetta dal Bando Internazionale Residenze D'Artista 2014 -2015 dell'Accademia di Belle Arti Brera di Milano, Teresa Iaria selezionata per soggiornare dal 6 al 17 Luglio, apre il suo studio al pubblico sabato 11 e domenica 12 luglio per un evento particolare a cura di Laura Cherubini. Per questa occasione saranno rese visibili sull'isola e accompagneranno il lavoro fatto in sito tre opere della serie “Zoomorphic Code” realizzate nell'inverno scorso

Dalla tessitura non – lineare delineata da infinite piccole frecce sono emerse forme che evocano draghi e animali lacustri. L'isola sembra essere il luogo ideale per mostrare per la prima volta queste immagini, anche perchè una leggenda e delle iscrizioni antiche raccontano che nel lago di Como soggiorna una creatura preistorica che ricorda un lariosauro.
Sull'isola nella splendida casa d'artista progettata dall'architetto razionalista Pietro Lingeri, Teresa Iaria inizierà una nuova serie di dipinti che proprio per la distanza ravvicinata al luogo saranno all'insegna della impercettibilità e della rarefazione. Con la documentazione dei giorni di residenza, l'installazione di Zoomorphic Code e il work in progress delle nuovi dipinti sarà edito un catalogo con un testo di Laura Cherubini.