Stefano Cerio – Aquila

Milano - 24/01/2019 : 23/03/2019

THE POOL NYC presenta Aquila, la mostra personale di Stefano Cerio con il contributo dell’artista abruzzese Giuseppe Stampone.

Informazioni

  • Luogo: THE POOL NYC
  • Indirizzo: Palazzo Fagnani, Via Santa Maria Fulcorina, 20 20123 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/01/2019 - al 23/03/2019
  • Vernissage: 24/01/2019
  • Autori: Giuseppe Stampone, Stefano Cerio
  • Generi: fotografia, personale

Comunicato stampa

Dal 24 gennaio al 23 marzo THE POOL NYC presenta Aquila, la mostra personale di Stefano Cerio con il contributo dell’artista abruzzese Giuseppe Stampone.
L’esposizione vuole essere un omaggio all’Abruzzo e alle zone colpite dal terremoto del 2009.
Il progetto di Stefano Cerio è incentrato sull’installazione di una casa gonfiabile nel poetico tentativo di dar vita a una ricostruzione fittizia.
Nei precedenti lavori l’artista si è già occupato del gioco, ritraendo alcuni luoghi dedicati al divertimento: aquapark, navi da crociera, lunapark. Queste zone, fotografate nel momento in cui nessuno li abita, sono ritratti di assenze

Sono le persone, o meglio la loro mancanza, a rendere questi luoghi ancor più surreali. Ma nei lavori della serie Aquila c’è un’evoluzione: non è più il posto ad essere surreale, ma l’effetto finale dato dal collocare dei gonfiabili dalla forte connotazione ludica, in un luogo dove non dovrebbero esserci. Siamo di fronte a un lavoro installativo, dove la fotografia serve a documentarne un processo, non a crearlo. Il luogo naturale assume un significato diverso con l’aggiunta del gonfiabile che diventa quasi un oggetto metafisico.
Collocare una casa gonfiabile, che per sua natura è antisismica, è un atto di fede: infatti buona parte della regione colpita dal dramma non è stata ancora del tutto ricostruita e in questo modo si ambisce, almeno idealmente, a riedificarla. Il gonfiaggio della casa è stato documentato da un video, che diventa performance. Esso racconta tutto il procedimento del gonfiare e dello sgonfiare, metafora della nascita e del crollo, nel tentativo di rappresentare una sorta di nuova vita in un territorio a cui è stata tolta.
Stefano Cerio interviene sul paesaggio naturale, in luoghi privi di costruzioni e dove quindi non c’è mai stata una perdita.
Ci troviamo a Campo Imperatore, che domina L’Aquila. Un paesaggio che non è stato massacrato dai terremoti perché non vi era niente che potesse crollare, se non la terra. L’interesse dell’artista sta nel creare un nuovo centro abitato nel nulla, dando una speranza di vita attraverso gli elementi ludici che egli colloca sul territorio.
Cerio ci offre un lavoro dotato di una logica sociale, ma senza alcuna retorica perché “La Retorica è il nemico assoluto dell’arte contemporanea”.

Nella mostra sono presenti anche i lavori di un artista abruzzese a cui è molto caro il tema: Giuseppe Stampone. Egli ha voluto omaggiare la propria regione con alcune rilevanti opere che completano il progetto ideato da Cerio.


Stefano Cerio vive e lavora tra Roma e Parigi.
Inizia la carriera di fotografo a soli 18 anni, collaborando con il settimanale L’Espresso.
Dal 2001 il suo interesse si sposta progressivamente verso la fotografia di ricerca e il video.
I suoi lavori si indirizzano sempre più intorno al tema della rappresentazione,
esplorando quella terra di confine tra la visione, il racconto del reale e l’orizzonte di attesa dello spettatore, la messa in scena di una possibile realtà se non vera almeno verosimile. In questo senso, progetti come Sintetico Italiano, Souvenir, Aquapark, Night Ski, Chinese Fun sono tappe di un percorso artistico coerente che trova proprio nel concetto di ricordo, nel luogo “altro” come catalizzatore di desideri presenti e memorie future, nell’idea di vacanza e di svago, quella sospensione del quotidiano che l’autore studia e racconta in immagini.
Le sue opere sono in molte collezioni pubbliche e private.

2019 Aquila, THE POOL NYC, Milano.
2018 Amusement Places, Museo Pignatelli, Naples.
2017 Night Games, Camera Centro Italiano per la Fotografia, Turin.
2017 Amusement, GadCollection Gallery, Paris.
2015 Chinese Fun, Fondazione Volume!, Rome.
2014 Paths, Dolomiti Contemporanee, Casso.
2013 Chinese Fun, Noire Gallery, Turin.
2012 Night Ski, Studio Trisorio, Naples.
2011 Winter Aquapark, Changing Role, Naples.
2011 Aquapark, Fondazione Forma per la fotografia, Milan.
2011 Summer Aquapark, proiezione video Museo Maxxi, Rome.
2011 Night Ski, Galerie Italienne, Paris.
2010 Winter Aquapark, Galerie Italienne, Paris.

Memorie del terremoto. Stefano Cerio e Giuseppe Stampone a Milano

THEPOOLNYC, Milano ‒ fino al 23 marzo 2019. Gli scatti di Stefano Cerio e i disegni di Giuseppe Stampone mantengono vivo il ricordo del terremoto dell’Aquila. A dieci anni di distanza.