Silvia Camporesi – Mirabilia. Il bello è nella natura

Ferrara - 21/09/2018 : 06/01/2019

In mostra opere tutte originate da un'affinità che le lega tematicamente alla ricerca di Gustave Courbet, di cui si apre in concomitanza una importante mostra al Palazzo dei Diamanti dedicata ai paesaggi dell'artista francese. Silvia Camporesi continua così ad esortarci a guardare meglio, a vedere ciò che abbiamo attorno.

Informazioni

  • Luogo: MLB - MARIA LIVIA BRUNELLI HOME GALLERY
  • Indirizzo: corso ercole I d'este, 3 ferrara - Ferrara - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 21/09/2018 - al 06/01/2019
  • Vernissage: 21/09/2018 ore 18
  • Autori: Silvia Camporesi
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: La mostra sarà visitabile il sabato pomeriggio dalle 15 alle 19 tramite visite guidate gratuite oppure su appuntamento

Comunicato stampa

Inaugura venerdì dalle 18 dalle 22 nella casa-galleria di Maria Livia Brunelli, la MLB di Corso Ercole d'Este 3, la mostra di una delle giovani fotografe più apprezzate sulla scena italiana attuale, Silvia Camporesi. Concluse le mostre cui ha partecipato a Palazzo delle Esposizioni a Roma, al Museo di Santa Giulia a Brescia e in Slovenia, l'artista ha realizzato per la MLB una serie di opere inedite del progetto "Mirabilia"

Sono tutte originate da un'affinità che le lega tematicamente alla ricerca di Gustave Courbet, di cui si apre in concomitanza una importante mostra al Palazzo dei Diamanti dedicata ai paesaggi dell'artista francese. Silvia Camporesi continua così ad esortarci a guardare meglio, a vedere ciò che abbiamo attorno.

"Il bello è nella natura...e si incontra nella realtà sotto le forme più diverse". Con questa parole Courbet annuncia le linee della sua ricerca dei soggetti da restituire in pittura. Un pensiero molto vicino a quello che anima Silvia Camporesi alla scoperta dei paesaggi naturali che compongono questo nuovo capitolo del progetto "Mirabilia", una mappatura eseguita sul territorio italiano di luoghi speciali, meraviglie della natura, costruzioni bizzarre, musei insoliti: un paesaggio da svelare attraverso lo sguardo dell'autrice. Ispirandosi ai paesaggi di Courbet, l'artista ha ricercato, attraverso una accurata selezione regione per regione, scenari naturali spettacolari e spesso poco conosciuti, che incantano per la loro intensa poesia. Dal mulino di Orbetello immerso nella magica atmosfera del mare che lo circonda, alle stupefacenti “Vie cave”, in Maremma, altissimi corridoi scavati nel tufo di origine etrusca. Quest’ultima opera, di grandi dimensioni, ha richiesto all’artista particolare dedizione: è stata infatti prima stampata in bianco e nero e poi colorata con grande pazienza con pastelli di varie gradazioni di marrone e di verde: un intervento manuale che sposta la fotografia verso i confini della pittura sottraendola alla riproducibilità e rendendola quindi oggetto unico.

Se, in precedenza, con "Atlas Italiae" Silvia ci ha mostrato la bellezza dei luoghi abbandonati, ora con "Mirabilia" ci invita a riflettere sulle bellezze del nostro paese poco conosciute, nella consapevolezza che, come afferma Courbet , "l'espressione del bello è in proporzione diretta alla potenza di percezione acquisita dall'artista". Allo stesso modo i luoghi che Silvia Camporesi ha scelto sono il risultato di una selezione percettiva ed emozionale; attraverso le immagini l'artista cerca di restituire il senso estetico e la forza che emanano.

Meraviglioso naturale. Silvia Camporesi a Ferrara

MLB Home Gallery, Ferrara ‒ fino al 6 gennaio 2019. “Mirabilia”: questo il titolo del progetto intrapreso nel 2016 da Silvia Camporesi, che ora espone una serie di opere inedite alla MLB Gallery di Ferrara. E il dialogo con Courbet, protagonista della grande monografica a Palazzo dei Diamanti, è letteralmente “naturale”.