Enzo Fiore – Nella fine il principio

Venezia - 30/04/2017 : 23/07/2017

L'Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa in collaborazione con la Galleria d'Arte Contini ospita la mostra personale di Enzo Fiore dal titolo Nella fine il principio: il tempo della natura.

Informazioni

Comunicato stampa

Dal 30 aprile al 23 luglio 2017 l'Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa in collaborazione con la Galleria d'Arte Contini ospita la mostra personale di Enzo Fiore dal titolo Nella fine il principio: il tempo della natura.
L'esposizione - curata da Alberto Mattia Martini - presenta un importante ed esaustivo compendio della ricerca artistica che Enzo Fiore persegue ormai dal 1997

Nella fine il principio: il tempo della natura è la prima mostra organizzata dall'Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa, nata con l 'obiettivo di collaborare con prestigiose gallerie d'arte contemporanea del territorio nel lavoro di promozione di giovani artisti emergenti, continuando così nell'intento originario di Felicita Bevilacqua La Masa. Questa collaborazione intende anche offrire ai giovani talenti la possibilità di un confronto diretto con artisti affermati e galleristi che da tempo operano nel settore.
In questa personale la natura diviene protagonista, instaurando con l'artista stesso un dialogo costante ed intenso, che nel tempo è divenuto un binomio imprescindibile.
Gli elementi naturali quali i rami, radici, foglie, terra, muschio, insetti sono infatti da sempre gli "strumenti del comunicare" di Fiore: un mondo organico, biologico dove il volto o il corpo ritratto, paiono confondersi e fondersi in un tutt'uno con mater natura. Il ciclo vitale nelle opere di Enzo Fiore è in continuo e perenne divenire, riuscendo a trovare nella fine il principio di un nuovo inizio, di una rinascita persistente. La rassegna si esplica attraverso le varie tematiche che l'artista ha affrontato e che attualmente continua a perseguire, tra le quali la riproposizione di paesaggi e vedute di luoghi importanti, le sculture antropomorfiche e quelle che rappresentano animali in eterna evoluzione, ritratti di personaggi celebri appartenenti al mondo dell'arte, della storia, della musica e del cinema. Una sorta di archivio dell'umanità, riferito e narrato attraverso le personalità che maggiormente hanno rappresentato o saputo interpretare la loro epoca. Il mondo vegetale organico che vive all'interno delle opere di Enzo Fiore porta con sé il mistero come enigma e senso dell'ignoto, un meraviglioso universo naturale che egemonizza il reale per poi compiere la fuga nel fantastico.