Matera 2019. L’editoriale di Paolo Verri

Il Direttore Generale della Fondazione Matera Basilicata 2019, Paolo Verri, traccia un rapido bilancio dei primi mesi di Matera Capitale Europea della Cultura. E un passo importante è la guida in quattro fascicoli coprodotta con Artribune Magazine.

Dettaglio della copertina del primo fascicolo della guida di Artribune Magazine a Matera 2019
Dettaglio della copertina del primo fascicolo della guida di Artribune Magazine a Matera 2019

Un’altra piccola grande sfida vinta. Pubblicare un magazine bimestrale che racconti in profondità le decine di progetti sviluppate dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 era una esigenza sentita fin dal 2015. Oggi finalmente diventa realtà grazie a due partner importanti: Artribune Magazine, uno dei più letti tra gli addetti ai lavori di tutta Italia, e le Arti Grafiche Boccia, che stampano gratuitamente questo nuovo strumento di divulgazione della Capitale Europea della Cultura 2019.
Abbiamo cominciato l’anno in corso distribuendo migliaia di mappe: era necessario far capire che uno dei principali obiettivi di Matera 2019 è quello di “allargare” la città, di non far ricadere tutta la pressione dei visitatori sui soli Sassi, di far apprezzare a cittadini permanenti e temporanei le decine di spazi indimenticabili che Matera – e l’intera Basilicata – sanno offrire.

Ora si tratta di approfondire, di mettere nelle mani degli oltre 500mila ospiti attesi nel prossimo semestre un mezzo di consultazione agile e veloce

Abbiamo continuato con la promozione del Passaporto 2019: un altro strumento che mai una capitale aveva adottato, necessario per poter visitare più volte le stesse mostre, per poter approfondire, senza dover pagare più volte il biglietto, le numerosissime installazioni che stanno a poco a poco invadendo proprio i diversi spazi della città.
Ora si tratta di approfondire, di mettere nelle mani degli oltre 500mila ospiti attesi nel prossimo semestre un mezzo di consultazione agile e veloce, ma anche capace di andare al di là della semplice descrizione dei progetti culturali che abbiamo deciso di sostenere, declinando in maniera innovativa quanto si era scritto in dettaglio nel dossier di candidatura.
Siamo molto orgogliosi che Matera abbia saputo rispettare quanto si era deciso nel corso della candidatura; era importante dimostrare che si è vinto non per la straordinaria bellezza della città, ma per la bontà di un progetto basato su tre parole chiave: visione del futuro, buon uso delle risorse economiche disponibili, partecipazione dei cittadini.
Fatemi ringraziare in questo editoriale di esordio proprio tutti i materani e tutti i lucani, quelle migliaia che si sono emozionate fino alle lacrime il giorno della cerimonia inaugurale e quelle centinaia che l’hanno resa possibile. Fra gli altri, i nostri volontari, ormai oltre 500, orgoglio nell’orgoglio. Saranno loro a distribuire in giro per la città questo speciale Artribune.
Buona lettura.

– Paolo Verri
Direttore Generale – Fondazione Matera Basilicata 2019

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Paolo Verri
Nato a Torino nel 1966, Paolo Verri si laurea nel 1990 in storia dei media all’Università Cattolica di Milano con una tesi sulla relazione tra cultura, letteratura e televisione dal titolo “Libri e televisione: una storia difficile”, scritta con la supervisione di Aldo Grasso e Gianfranco Bettetini e pubblicata dalla RAI, Radio televisione italiana. Paolo Verri è innanzitutto “uomo di libri”, prima direttore editoriale per varie case editrici e poi direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino dal 1993 al 1997. Nel 1998 è Direttore della comunicazione dell’Associazione Italiana Editori che promuove le pubblicazioni italiane a livello internazionale. Dal 1998 si occupa di città e sviluppo urbano; nominato direttore dell’Associazione Torino Internazionale, dal 2000 al 2006 si occupa di sviluppare, coordinare e gestire il Piano strategico della città di Torino. Dal dicembre 2003 è anche Direttore della Fondazione Atrium che ha l’incarico di promuovere e comunicare le trasformazioni della città di Torino e delle XX Olimpiadi Invernali di Torino 2006. Nel 2007 viene nominato direttore del Comitato Italia 150 con il compito di ideare, redigere e coordinare il progetto per i festeggiamenti del 150° dell’unità d’Italia, a Torino e in Piemonte. Il ricco programma, della durata di 9 mesi, racconta il passato, il presente e il futuro dell’Italia. Italia 150, con un budget di 42 milioni di euro, raggiunge lo scopo di ospitare 4 milioni di persone in meno di 250 giorni. Dal 2011 al 2014 ha diretto con successo la candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019 in qualità di Direttore del Comitato Matera 2019. In contemporanea, dal 2013 al 2015 ha diretto il palinsesto eventi e i contenuti espositivi del Padiglione Italia dell’Expo Milano 2015. Dopo la designazione di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019, avvenuta il 17 ottobre 2014, viene nominato Direttore Generale della Fondazione Matera-Basilicata 2019, ente che cura l’attuazione del programma di candidatura di Matera 2019. Verri ha altre due grandi passioni: quella per lo sport - è presidente dell’Osvaldo Soriano Football Club, la Nazionale Italiana Scrittori – e quella per i viaggi, che condivide con sua moglie e i loro 3 figli.