Lavoro nell’arte: opportunità da EDIT Napoli, Children’s Museum Verona, Base Milano

Storytelling e illustrazione, residenza artistica, teatro, fotografia documentaria sono gli ambiti di interesse dei bandi, delle offerte di lavoro e delle opportunità in senso più ampio che vi proponiamo questa settimana.

Scrittori e illustratori, operatori di cassa museali, autori e attori teatrali, fotografi documentaristi, artisti sono i professionisti cui si rivolgono le offerte di lavoro che abbiamo selezionato per voi questa settimana. In questo spazio diamo, infatti, una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente in Italia o prossimi alla scadenza, e alle opportunità (anche senza scopo di lucro) da cogliere al volo. Vi ricordiamo che su Facebook trovate il gruppo Artribune Jobs: vi invitiamo a iscrivervi per poter contribuire alla condivisione di bandi, concorsi, opportunità, spunti e offerte in ambito creativo. Intanto, ecco 5 proposte da tenere presente… 

-Claudia Giraud 

1. OROGRAFIE | EDIT NAPOLI – OPEN CALL PER WORKSHOP PER CREATIVI UNDER 35

Orografie, prima edizione workshop 2020, Edit Napoli

Orografie, nuovo brand design-oriented fondato da Giorgia Bartolini con l’art direction di Vincenzo Castellana, che ha presentato la prima collezione alla Milano Design Week di settembre, lancia l’open call riservata a giovani scrittori e illustratori laureati o laureandi under 35, per partecipare al workshop EMERSIVI che si terrà in occasione di EDIT Napoli (28-31 ottobre 2021). I 25 selezionati saranno accompagnati da due tutor: il giornalista e copywriter Paolo Casicci e l’illustratore Angelo Ruta. Una giuria di professionisti – Giorgia Bartolini (founder Orografie), Vincenzo Castellana (art director Orografie), Domitilla Dardi (curatrice Edit Napoli), Emilia Petruccelli (direttore Edit Napoli), insieme a Paolo Casicci e Angelo Ruta – selezionerà i racconti e le illustrazioni che entreranno nella nuova campagna di comunicazione che partirà il primo semestre del 2022. 

Scadenza: 17 ottobre 2021
https://orografie.com/ 

2. CHILDREN’S MUSEUM VERONA CERCA OPERATORE DI CASSA MUSEALE

Facciata Children’s Museum Verona

Il Children’s Museum Verona è un museo per i bambini da 0 a 12 anni, interattivo e ad alto contenuto esperienziale a tema STEAM (Science, Technology, Engineering, Art, Mathematics). Uno spazio per tutti, piccoli e grandi, dove poter manipolare, osservare, apprendere e conoscere il mondo che ci circonda, esplorando le proprie potenzialità. È il luogo perfetto dove scoprire, sperimentare, provare, toccare con mano vivendo esperienze uniche e indimenticabili spinti dal potere della curiosità. Ora è alla ricerca di un Operatore di cassa museale a conoscenza del gestionale Suite Museum e/o con predisposizione all’utilizzo di un nuovo gestionale dedicato, al lavoro di squadra, al lavoro col pubblico. Il contratto è a tempo determinato, da valutare su posizione part-time o full-time, con entrata in servizio immediata. 

Scadenza: fino alla copertura della posizione lavorativa
http://www.cmverona.it/ 

3. TEATRO DITIRAMMU DI PALERMO – OPEN CALL PER AUTORI/ATTORI TEATRALI

Locandina realizzata da Eleonora Treppiedi

Il Teatro Ditirammu di Palermo, nell’intento di dare visibilità ad attori/autori mettendo a loro disposizione uno spazio di rappresentazione e di confronto con il pubblico, seleziona 4 progetti teatrali per la rassegna A ciascuno la sua da inserire nella seconda parte stagione teatrale 2021 E venne il tempo… Saranno valutate le proposte artistiche di attori/autori di teatro di narrazione con testi di qualunque epoca, editi o inediti, racconti musicati, cantati danzati, monologhi/dialoghi, e teatro multidisciplinare, della durata massima di 60 minuti. Gli artisti possono candidarsi singolarmente o con compagnia teatrale di massimo 2 persone, a condizione di essere residenti in Sicilia e operare nel settore dello spettacolo in modo professionale; non avere compiuto 36 anni entro il 20 novembre 2021. 

Scadenza: 25 ottobre 2021
https://www.facebook.com/teatro.ditirammu
𝐢𝐧𝐟𝐨@𝐭𝐞𝐚𝐭𝐫𝐨𝐝𝐢𝐭𝐢𝐫𝐚𝐦𝐦𝐮.𝐢𝐭 

4. MAVI MUSEO ANTROPOLOGICO VISIVO IRPINO – CONCORSO DI FOTOGRAFIA DOCUMENTARIA

Foto Cancian n.1 concorso 2021

Ritorna il concorso nazionale di fotografia documentaria “1801 passaggi”, che si richiama ai 1801 scatti realizzati nel 1957 dallo statunitense Frank Cancian nel borgo rurale di Lacedonia, in Alta Irpinia e custoditi nel MAVI, Museo Antropologico Visivo Irpino. Il tema di quest’anno è “Un paese italiano, 2021” e i partecipanti dovranno inviare opere realizzate a partire dall’1 gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021. Con il concorso annuale – organizzato da LaPilart in collaborazione con la Pro Loco “Gino Chicone” e il sostegno del Comune di Lacedonia – vengono selezionate da una giuria di alto livello tecnico 20 opere fotografiche più meritevoli, che vengono esposte in una mostra conclusiva annuale inaugurata nell’ambito dell’evento “1801 passaggi”. Durante l’evento vengono proclamate e premiate tre opere vincitrici. Anche quest’anno, inoltre, la famiglia del fotografo e antropologo Frank Cancian, scomparso il 24 novembre 2020, assegnerà il premio speciale Frank Cancian a una delle 20 fotografie finaliste selezionate dalla giuria. 

Scadenza: 31 dicembre 2021

www.museomavi.it/concorso-2021

5. BASE MILANO – CALL PER ARTISTI IN RESIDENZA

Ph BASE Milano al lancio delle sue attività nel 2016

La call per residenze artistiche nasce da BASE in collaborazione con Fondazione ISEC – nata nel 1973 con lo scopo di raccogliere, conservare e valorizzare fonti e documenti sulla storia della Resistenza e del movimento operaio – e si inserisce nella cornice di Matrice Lavoro, la rete per raccontare cultura e trasformazioni del lavoro costituita da musil – Museo dell’industria e del Lavoro, BASE Milano, Coclea, Comune di Cedegolo e Fondazione ISEC. Quest’anno, a partire dal tema Non ho un lavoro da sogno, non sogno il lavoro, gli artisti potranno presentare un “Progetto Artistico”, in qualunque forma, di nuova realizzazione o come sviluppo inedito di lavori precedenti, avente ad oggetto opere e/o progetti legati all’esplorazione dei materiali d’archivio messi a disposizione e agli ambiti tematici afferenti alla call.   

Scadenza: 20 ottobre 2021
www.base.milano.it 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).