Lavorare nell’arte: opportunità da Busan Biennale 2022, Walker Art Center, Centrale Fies

Artribune Jobs: direzione artistica, guardiania museale, fotografia, teatro e spettacolo dal vivo, sono gli ambiti di interesse dei bandi e delle offerte di lavoro che vi proponiamo questa settimana.

Direttori di biennale, assistenti museali, fotografi, sono i professionisti cui si rivolgono le offerte di lavoro che abbiamo selezionato per voi questa settimana. In questo spazio diamo, infatti, una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente in Italia o prossimi alla scadenza, e alle opportunità da cogliere al volo. Vi ricordiamo che su Facebook trovate il gruppo Artribune Jobs: vi invitiamo a iscrivervi per poter contribuire alla condivisione di bandi, concorsi, opportunità, spunti e offerte in ambito creativo. Intanto, ecco 5 proposte da tenere presente…

– Claudia Giraud

1. BUSAN BIENNALE 2022 CERCA DIRETTORE ARTISTICO IN COREA DEL SUD

Monica Bonvicini, As Walls Keep Shifting, 2019, timber wood, screws, 868 x 828 x 870cm (Busan Biennale 2020)

Nata nel 1981 come Busan Youth Biennale, evento auto-organizzato da giovani artisti della città, nel 1999 viene istituito il comitato organizzatore e cambiato il nome della rassegna in Busan International Art Festival, che nel 2001 diventa Busan Biennale, con l’obiettivo di promuovere e ampliare la cultura artistica coreana e di migliorare la posizione dell’arte contemporanea locale a livello internazionale. Ora, per la sua prossima edizione prevista nell’agosto del 2022, la manifestazione è alla ricerca di un direttore artistico che imposti il tema della mostra, a partire dall’identità di Busan come città cosmopolita, stabilisca il budget e selezioni gli artisti. Il direttore artistico sarà selezionato nell’aprile 2021, sia tramite reclutamento aperto che su segnalazione del comitato composto dai direttori artistici delle precedenti Biennali di Busan e dai curatori attualmente attivi.

Scadenza: 21 marzo 2021
www.busanbiennale.org

2. WALKER ART CENTER MUSEUM CERCA ASSISTENTI MUSEALI A MINNEAPOLIS

Walker Art Center, ph McGhiever, fonte Wikipedia

Il Walker Art Center Museum di Minneapolis è un museo che, oltre a commissionare e a presentare arte contemporanea all’avanguardia, promuove la collaborazione tra artisti visivi, performativi e multimediali, coinvolgendo un pubblico diversificato nel processo creativo. Ora, si sono aperte delle posizioni nel suo tema: è alla ricerca di due assistenti di galleria part-time per monitorare gallerie e altri spazi pubblici, proteggere l’opera d’arte, dare informazioni ai visitatori per 18-24 ore settimanali a 15 dollari all’ora.

Scadenza: fino alla copertura della posizione
https://walkerart.hiringthing.com/job/238250/gallery-assistant
https://walkerart.hiringthing.com/job/239057/visitor-experience-associate

3. FOTOGRAFICAMENTE SIENA – CONTEST FOTOGRAFICO REALTÀ O IRREALTÀ PER GIOVANI UNDER 35

Realtà o Irrealtà

Per il quinto anno consecutivo, l’associazione FotograficaMente Siena, che riunisce fotografi che hanno al loro attivo percorsi artistici e professionali importanti, vuole offrire occasione a chi usa il mezzo fotografico in modo quotidiano (soprattutto grazie alla frequentazione dei social network), di ripensare alla fotografia come un linguaggio affascinante e complesso che oltre a documentare, indagare e raccontare, può essere occasione di espressione concettuale. Lancia, così, il concorso fotografico nazionale, REALTÀ O IRREALTÀ, rivolto ai giovani dai 14 ai 35 anni per invitarli a sperimentare la capacità di guardare in maniera personale ciò che ci circonda cogliendone segni, simboli, luci ombre capaci di ridefinire e interpretare il rapporto tra ciò che è reale e ciò che invece non lo è. Oltre ai premi per i primi tre classificati, in questa edizione, il concorso riserverà un riconoscimento speciale a chi svolgerà il tema proponendo un dittico (ovvero un quadro suddiviso in due scomparti che raffronta due immagini distinte o un polittico (opera consistente di varie parti relativamente autonome ma in qualche modo collegate).

Scadenza: 4 aprile 2021
www.fotograficamentesiena.it

4. C.RE.S.CO – BANDO TOC TEATRO DI ORIGINE CERTIFICATA

TocReEdit

È online il Bando Toc, ideato dal tavolo etico di C.Re.S.Co – Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea che, per la sua seconda edizione, vuole raccogliere tutte le buone pratiche nate in tempo di COVID sia nell’ambito dello spettacolo dal vivo che fuori, con l’intento di valorizzarle. “Se in questo tempo di distanziamento fisico necessario avete incrociato un progetto, un’attività, una compagnia teatrale, un’associazione, un’azienda agricola, una panetteria, un negozio di frutta e verdura, che vi hanno scaldato il cuore con una scintilla di vicinanza sociale, o anche solo umana”, si legge nel bando; “se vi occupate di teatro e di spettacolo dal vivo; se semplicemente vi occupate di quello che accade intorno a voi qualunque sia la vostra professione; se in questo momento non avete una professione ma qualcuno ha fatto sì per un momento che vi sentiste meno soli o meno in difficoltà; se in un tempo di recriminazioni sempre più violente vi è venuta voglia di dire un grazie, che magari lì per lì – presi dall’emozione, dalla fretta, dalla vita che tira altrove – non avete fatto in tempo … Se in quest’anno da dimenticare avete qualcosa da ricordare, è in arrivo la seconda edizione del Bando TOC di C.Re.S.Co. TOC – Teatri di origine controllata, esce dal solo ambito teatrale per andare in mezzo alla gente, là dove il teatro è nato e dove non vede l’ora di tornare a stare”.

Scadenza: 30 marzo 2021
[email protected]

5. CENTRALE FIES – LIVE WORKS FREE SCHOOL OF PERFORMANCE

Centrale Fies art work space esterni

È online la nuova call di LIVE WORKS, la Free school of Performance di Centrale Fies dedicata all’approfondimento pratico e teorico dei confini delle arti performative. Per questo nono anno una parte del board curatoriale di Centrale Fies, Simone Frangi e Barbara Boninsegna, ha deciso di ripensare ulteriormente opportunità, confini e formato dell’open call, anche in risposta a questo lungo anno di riassestamento per un intero sistema artistico/produttivo. Da quest’anno l’open call selezionerà 6 progetti che avranno a disposizione: una fellowship annuale di 3mila euro; la partecipazione al Kick Off Seminar al Live Works Summit 2021 nei giorni 11-12-13-14 giugno, presso Centrale Fies; una residenza individuale di 15 giorni a Centrale Fies; una residenza (facoltativa) in una struttura internazionale, partner di Centrale Fies; una residenza collettiva insieme a tutti i progetti selezionati nell’estate successiva con presentazione delle performance durante il Live Works Summit 2022.

Scadenza: 9 aprile 2021
http://www.liveworksaward.com/bandolw

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).