Fantagraphic. L’ultimo romanzo grafico di Marco Galli in anteprima

Un detective sgangherato che beve e picchia a caso, che gira a zonzo in cerca di rogne e del misterioso “Chat Noir”. È lui il protagonista dell’ultimo romanzo grafico di Marco Galli, visionario e irriverente racconto noir. In anteprima le pagine iniziali del racconto.

Bazzicando tra locali fumosi e strade semi-deserte, Eddy Levanthen trascina la sua misera esistenza nei bar di Buddha City.
Detective privato semi-fallito, collezionista di innumerevoli sconfitte, Eddy avrà tuttavia la possibilità di dimostrare la sua abilità di investigatore imbattendosi nella ricerca del misterioso “Chat Noir”, personaggio pericoloso e sfuggente dal quale tutti girano alla larga. Per questo detective inetto e perdente è la volta buona: la paga è profumata, la possibilità di riscattare una vita di insuccessi troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire.
Inizia così l’ultimo romanzo grafico di Marco Galli (Montichiari, 1971), che torna con una nuova avventura hard boiled visionaria e ironica, accompagnando il lettore in un viaggio mozzafiato, scritto e disegnato a ritmo di be-bop.
Tra colossali bevute e botte da orbi, seducenti femme fatale e poliziotti corrotti, il libro scorre cavalcando con audace ironia i generi e tutto l’immaginario della narrativa pulp, dal noir alla fantascienza passando attraverso il cinema americano Anni ’40 e la musica jazz.
L’uscita del libro è prevista per il 29 giugno. Nell’attesa, ecco le prime pagine del libro in anteprima.

Alex Urso

Marco Galli – Le chat noir
Coconino Press, Bologna 2017
Pagg. 128, bianco e nero e a colori, € 17
ISBN 9788876183508
www.fandangoeditore.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.