Nasce Foglio D.Istinto: rivista d’artista affissa negli spazi pubblicitari di Siena. Le foto

Si tratta del progetto editoriale dell’associazione culturale MODO che lancia a Siena il suo primo numero sul tema del Buio da leggere sui muri della città. Seguiranno altre tappe a Roma, Torino e Bruxelles.

FOGLIO D.ISTINTO, Siena
FOGLIO D.ISTINTO, Siena

In questo momento storico dove è possibile uscire dalle proprie abitazioni solo per casi di necessità, con la conseguente riduzione dei tempi trascorsi per le strade, nelle piazze, insieme ad altre persone, sta diventando sempre più protagonista lo spazio per le affissioni pubblicitarie “occupato” da opere d’arte. Anche perché i classici inserzionisti sono attualmente disinteressati. Lo abbiamo visto a Torino, nel progetto Opera Viva Barriera di Alessandro Bulgini con la curatela di Christian Caliandro (ormai di lungo corso) e nella recente mostra diffusa attraverso la Puglia, dal titolo Prossimamente, l’Arte sostiene il Cinema, il Cinema sostiene l’Arte, organizzata dagli artisti Pierluca CeteraMaurizio Di FeoJasmine Pignatelli nei luoghi della settima arte, e affissa sugli gli espositori in strada, messi a disposizione dalle sale cinematografiche.

FOGLIO D.ISTINTO, Siena MODO asbl Brussels ( modo_asbl) Instagram
FOGLIO D.ISTINTO, Siena MODO asbl Brussels ( modo_asbl) Instagram

FOGLIO D.ISTINTO SUI MURI DI SIENA

Nasce ora un’iniziativa simile, Foglio D.Istinto, un progetto editoriale senza periodicità fissa creato da MODO, associazione culturale con sede a Bruxelles fondata dagli artisti Serena FineschiAlessandro Scarabello e Laura Viale, che ha fatto il suo debutto a Siena in questi giorni in forma di manifesto d’artista affisso lungo le strade della città. “Foglio D.Istinto nasce come risposta alla mancanza di fruizione fisica dell’opera d’arte e alla iperproduzione di contenuti digitali presenti in questo particolare momento storico. Stampata ad un colore (nero) nella dimensione 70×100 centimetri, ovvero uno dei formati disponibili dei fogli macchina di stampa e da qui ne deriva parte del nome, è una rivista affissa negli spazi pubblicitari e, per questo motivo, scoperta e letta dai passanti, in maniera del tutto fortuita”, spiegano gli ideatori.

FOGLIO D.ISTINTO, Siena
FOGLIO D.ISTINTO, Siena

FOGLIO D.ISTINTO SIENA: LA COMUNICAZIONE FISICA DELL’ARTE

Ogni numero è concepito come ‘esercizio istintivo’ – mutuato dalla rapidità dell’uso dei social media – ma riflette sulla possibilità che un approccio interamente primitivo, depurato dalla passività digitale, possa creare una forma di contenuto attiva in cui la fruizione fisica sia in grado di guadagnare la nostra attenzione e ricondurci ad una dimensione tangibile, materiale, fondata sull’esistenza. Anche per questo, la scelta di MODO è quella di non veicolare direttamente i contenuti sul web ma di concentrarsi sul ritorno alla lentezza e alla contemplazione di un’immagine, di un’opera o di un testo, attraverso il valore e l’importanza della dimensione fisica. Tracce, indizi, suggestioni che possano edificare nuovi percorsi immaginativi e visioni inattese, sovrapponendo, schivando e incrociando passato e presente”, concludono, “misurandosi in un unico incontro”. Il primo numero, che ha per tema Il buio, presenta alcuni contributi sotto forma di testi scritti, opere d’arte, composizioni musicali, poesie. Dopo Siena, seguiranno altre città – Roma, Torino e Bruxelles – invase da manifesti affissi lungo le strade per interagire con i suoi abitanti in transito e invitarli a riflettere su un tema ogni volta diverso.

-Claudia Giraud

https://www.associazionemodo.it/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).