7 libri per sapere tutto sulla Bioarte

Mai come in questi mesi, lo studio dei meccanismi della vita – vita umana, vita dei virus, vita degli esseri viventi – ha impattato direttamente proprio sulle nostre esistenze. Qui trovate una manciata di libri che intrecciano medicina, biologia, ecologia e arti visive.

1. CLASSICO MODERNO

Stephen Wilson – Information Arts (The MIT Press, Cambridge (Mass.) 2002)

Scritto dal docente della San Francisco State University Stephen Wilson, è una monumentale survey delle espressioni artistiche che s’intersecano con la scienza e la tecnologia e ha un intero capitolo dedicato alla biologia. Libro senz’altro datato, essendo stato pubblicato quasi vent’anni fa, ma da allora nessuno si è imbarcato in un’operazione ricognitiva tanto colossale.

Stephen Wilson – Information Arts
The MIT Press, Cambridge (Mass.) 2002
Pagg. 945, $ 72 (paperback)
ISBN 9780262731584
https://mitpress.mit.edu/

2. GILARDI RULEZ

Dalla Land Art alla Bioarte (Hopefulmonster, Torino 2008)

Se si parla di Bioarte, in Italia è sinonimo di Piero Gilardi e PAV di Torino. Questi sono gli atti di un convegno internazionale tenutosi il 20 gennaio 2007 con la partecipazione di Nicolas Bourriaud, Pier Luigi Capucci, Vittorio Fagone, Jens Hauser, Roberto Marchesini, Lorenzo Taiuti e Franco Torriani dal lato critico e di Jean-Max Albert, Louis Bec, Alfio Bonanno, Andrea Caretto & Raffaella Spagna, François Curlet, Claude Faure e Piero Gilardi per la ricerca artistica. Una polifonia che arricchisce.

Dalla Land Art alla Bioarte
Hopefulmonster, Torino 2008
Pagg. 386, € 23
ISBN 9788877572271
http://hopefulmonster.net/

3. MALATI D’ARTE

Corrado Lavini – Medicina ed arti figurative (Athena, Napoli 2009)

Peste, lebbra, colera, tubercolosi… Alla Patologia infettiva e contagiosa dedica pagine inquietanti questo medico appassionato d’arte.

Corrado Lavini – Medicina ed arti figurative
Athena, Napoli 2009
Pagg. 273, € 68
ISBN 9788886980432
http://www.athenamedica.com/

4. ORRORE ILLUSTRATO

Jonathan J. Moore – Malattie terribili e atroci cure (Logos, Milano 2020)

Da notare che questo excursus secolare è in gran parte occupato da virus e virologie più o meno avanzate. Visti i tempi, è assai attuale. E ha il pregio di unire alla componente artistica e documentaria una ottima capacità medica divulgativa, sia concernente i fatti storici che quelli fisiologici.

Jonathan J. Moore – Malattie terribili e atroci cure
Logos, Modena 2020
Pagg. 256, € 19
ISBN 9788857610566
https://www.libri.it/logosedizioni

5. ALL’ATTACCO DELL’ARTE

La biologia vegetale per i beni culturali. Vol. I (Nardini, Firenze 2005)

In epoca di timori pandemici, è bene mettere le questioni in prospettiva. E sapere, ad esempio, che anche le opere d’arte possono infettarsi. E in quel caso non serve soltanto conoscere supporti e pigmenti, ma anche i meccanismi di crescita e riproduzione di quei microrganismi che possono rapidamente stravolgere lavori centenari.

La biologia vegetale per i beni culturali
Nardini, Firenze 2005 / 2007
2 voll., pagg. 400+500, € 35+38
ISBN 9788840441535 / 9788840440989
https://www.nardinieditore.it/

6. VIRUS PERFORMATIVO

Ilaria Palomba – Homo homini virus (Meridiano Zero, Padova 2015)

Un forsennato romanzo performativo-musicale firmato da Ilaria Palomba, studiosa di questa specifica espressione artistica nonché performer lei stessa, con un esordio al fianco di Franko B. e poi nel collettivo I Cardiopatici. Consiglio: da leggere con accanto un’app che permetta di ascoltare i brani citati.

Ilaria Palomba – Homo homini virus
Meridiano Zero, Padova 2015
Pagg. 308, € 18
ISBN 9788882373238
https://meridianozero.info/

7. LA RIVISTA DI FAM

Dal 1994 al 2001 esce la rivista Virus (mutations) diretta da Francesca Alfano Miglietti. In grande anticipo sui tempi, come ci ha abituato FAM. Su piattaforme come eBay trovate un bel po’ di numeri sparsi e originali, altrimenti potete procurarvi l’antologia pubblicata da Skira.

Virus Art
Skira, Milano 2003
Pagg. 344, € 45
ISBN 9788884912862
www.skira.net

Marco Enrico Giacomelli

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #54

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014), "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (Paris 2016, con Arianna Testino). In qualità di traduttore, ha pubblicato testi di Augé, Bourriaud, Deleuze, Groys e Revel. Nel 2014 ha curato la mostra (al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano) e il libro (edito da Marsilio) "Achille Compagnoni. Oltre il K2". Nel 2018 ha curato la X edizione della Via del Sale in dieci paesi dell'Alta Langa e della Val Bormida. Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, la Libera Università di Bolzano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV e Ca' Foscari di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Redige (insieme a Massimiliano Tonelli) la sezione dedicata all'arte contemporanea del rapporto annuale "Io sono cultura" prodotto dalla Fondazione Symbola. Insegna Critical Writing alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.