Nasce il nuovo Museo della Vistola a Varsavia. 600 mq di struttura temporanea lungo il fiume

C’è un nuovo museo a Varsavia, anche se solo temporaneo, nato da una costola del Museum of Modern Art della città. Da qualche mese sono stati avviati i lavori di ricostruzione del nuovo edificio, a poche centinaia di metri dal precedente.

Il nuovo Museo della Vistola a Varsavia
Il nuovo Museo della Vistola a Varsavia

Nell’attesa del completamento dei lavori, previsti per il 2020, il Museum of Modern Art di Varsavia ha dato vita ad un museo temporaneo con l’obiettivo di mantenere vive le attività del museo, considerato uno dei centri nevralgici della cultura polacca. Si tratta del Museum by the Vistula (ovvero il “Museo sulla Vistola”, il fiume che attraversa la capitale polacca), che ha aperto le porte al pubblico sul finire dello scorso mese di marzo 2017. Situato sulle sponde del fiume nello storico quartiere Powisle, lo spazio espositivo consiste di 600 metri quadrati distribuiti su due piani, con annesso caffè, libreria e un piccolo centro destinato alle attività educative, oltre che una generosa area esterna per godere (finalmente) il tanto atteso cambio di stagione.

IL PROGETTO DI KRISCHANITZ

 

Interno del nuovo Museo della Vistola a Varsavia
Interno del nuovo Museo della Vistola a Varsavia

Concepita dall’architetto austriaco Adolf Krischanitz ed originariamente installato a Berlino nel 2008, l’edificio è stato utilizzato dalla Temporäre Kunsthalle fino al 2010. La struttura mobile è stata adattata alla nuova collocazione polacca grazie alla fondazione austriaca Thyssen-Bornemisza Art Contemporary (TBA21). Prima mostra ad averne inaugurato l’attività è stata The Beguiling Siren Is Thy Crest. La collettiva, aperta fino al 18 giugno 2017, include opere di Evelyne Axell, Louise Bourgeois, Edith Dekyndt, Christian Dietrich, Elmgreen & Dragset, Pablo Picasso, Agnieszka Polska, Carol Rama, Erna Rosenstein, Tejal Shah, Dorothea Tanning, and Wolfgang Tillmans.

Alex Urso

www.artmuseum.pl

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.